Print Page | Close Window

Riscaldatore per cellula

Printed from: I Forum di CamperOnLine.it
Topic URL: http://forum.camperonline.it/topic.asp?TOPIC_ID=30450
Printed on: 17/04/2014

Topic:


Topic author: cielele
Subject: Riscaldatore per cellula
Posted on: 16/10/2007 22:44:26
Message:

Arriciao, questa sera sono un vulcano di idee, ma mi servono consigli
Ho pensato di riscaldare la cellula del mio Rimor SuperBrig (7,20 mt) prendendo un radiatore di una macchina al recupero....secondo voi, è possibile portare il tubo dell'aria collegandolo alla canalizzazione della Truma, così emanerei il calore praticamente ovunque? O devo per forza di cose metterlo sotto la panca come ho visto molti e fare uscire il calore da un punto solo? A questo punto meglio i riscaldatori tradizionali conosciutissimi da qualche centinaio di euro? Oltre al risparmio punterei proprio al fatto che non vorrei mettere nulla sotto la panca della dinette e avere un calore omogeneo bagno compreso...cosa ne pensate?

Replies:


Reply author: PinkPauly
Replied on: 16/10/2007 23:17:14
Message:

Lo sto facendo proprio in questi giorni, nella mia officina "Alle Stelle"


Ho preso un vecchio riscaldatore di un pulmino 9 posti e lo monto incassato nel basamento dell'armadio


questa al momento è una prova, poi ci sarà davanti la sua griglietta di protezione ed estetica

Oggi mi sono dedicato agli attacchi sul motore e alle tubazioni sotto al pianale


Domani parte elettrica e montaggio interno...
Penso che sia difficile trovare la ventola che convoglia nelle tubazioni Truma...sarebbe da fare qualche prova ma una ventola tipo la mia se la monti davanti ad una tubazione soffre del restringimento e non "spara" quasi niente...le ventole da canalizzazione sono diverse ma non è detto che non si trovi qualcosa che puo fare al caso tuo...
Ciao, Gianni


Reply author: antriva
Replied on: 17/10/2007 07:38:01
Message:

Prova a guardare sul sito della ges international, c'è una versione del riscaldatore thermobile con la possibilità di canalizzarlo.
Ciao
Antonio


Reply author: unico97
Replied on: 17/10/2007 08:39:51
Message:

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 17/10/2007 09:11:50
Message:

Io ho usato lo scambiatore di calore canalizzabile della Ges ma fa un rumore decisamente esagerato e sono stato costretto a ridurne decisamente la velocità per poterlo usare anche durante la sosta con l'acqua riscaldata dal riscaldatore Eberspacher esistente sul mezzo.

Attualmente, per ridurre ulteriormente la rumorosità, lo ho montato dentro una scatola rigida in plastica di quelle per le derivazioni negli impianti elettrici opportunamente modificata per permettere il prelievo dell'aria dall'ambiente interno attraverso la stessa presa d'aria che era usata dal Webasto del precedente proprietario con una grossa tubazione opportunamente isolata, e parzialmente riempita di schiuma espanza sia per bloccare lo scambiatore che per evitare dispersioni e ridurre le vibrazioni.

Tale scatola l'ho montata sotto il mezzo, riducendo così gli ingombri all'interno dei gavoni.

Le due tubazioni in uscita dallo scambiatore le ho collegate tramite due tubi di quelli della truma, opportunamente ricoperti, nel tratto esterno, con abbondante materiale isolante per edilizia, alle tubazioni esistenti in modo da ottenere che l'aria calda esca dalle stesse bocchette da cui esce l'aria della Truma 3002 (che sono comunque più di quelle originali del mezzo vista l'aggiunta di una bocchetta sopra il serbatoio delle grige, una canalizzazione per mandare aria lungo tutte le pareti della mansarda e l'aggiunta del riscaldamento anche sul lato destro del mezzo che prima era scaldato solo dal boiler).

Nel complesso il sistema, che ho integrato con un altro scambiatore praticamente identico ma non canalizzato che durante la sosta collego elettricamente in serie per far girare molto più piano le ventole, funziona molto bene, e permette anche l'uso contemporaneo della Truma e dello scambiatore, con portate di aria calda notevoli e un riscaldamento molto veloce della cellulae, volendo, anche della cabina, ma sono convinto che se avessi utilizzato in modo analogo un riscaldatore da pulmino recuperato in qualche autodemolizione (ne esistono molti già previsti per essere canalizzati e alcuni hanno già anche gli attacchi per canalizzare anche l'aria in ingresso, senza inventarsi cose strane come ho dovuto fare io) avrei ottenuto un risultato ancora migliore con meno fatica e minor costo.

Ciao, Aldo


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 17/10/2007 09:14:35
Message:

quote:
Originally posted by unico97

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie



Puoi inserire un rubinetto in serie alle tubazioni dell'acqua calda, ne esistono appositi comandabili dall'interno del camper con una manopola o puoi usare una normale valvola a sfera di quelle acquistabili per pochi euro in qualunque magazzino di materiali per idraulici.

Ciao, Aldo

P.S.: io in estate uso il sistema anche per mandare nella cellula l'aria condizionata prelevata dalla parte bassa della cabina di guida.


Reply author: FreeStop
Replied on: 17/10/2007 09:15:12
Message:

quote:
Originally posted by cielele

Arriciao, questa sera sono un vulcano di idee, ma mi servono consigli
Ho pensato di riscaldare la cellula del mio Rimor SuperBrig (7,20 mt) prendendo un radiatore di una macchina al recupero....secondo voi, è possibile portare il tubo dell'aria collegandolo alla canalizzazione della Truma, così emanerei il calore praticamente ovunque? O devo per forza di cose metterlo sotto la panca come ho visto molti e fare uscire il calore da un punto solo? A questo punto meglio i riscaldatori tradizionali conosciutissimi da qualche centinaio di euro? Oltre al risparmio punterei proprio al fatto che non vorrei mettere nulla sotto la panca della dinette e avere un calore omogeneo bagno compreso...cosa ne pensate?



il sistema che ho adottato io prevede proprio la canalizzazione dell'aria... ho messo 2 bocchette (ti assicuro sono più che sufficienti, con la seconda lasciando la porta aperta arrivo fino in bagno)... ho speso 2 lire...ehm, pochi euro

questo il link http://www.camperonline.it/faidate-RiscaldareLaCellulaInViaggio_Massimo_Spagnoli.asp

ciao Marco


Reply author: FreeStop
Replied on: 17/10/2007 09:22:33
Message:

quote:
Originally posted by unico97

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie



se guardi le foto postate da PinkPauly ti accorgi del rubinetto...


Reply author: PinkPauly
Replied on: 17/10/2007 13:21:09
Message:

quote:
Originally posted by unico97

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie



Ciao, guarda qui...

sono questi o simili...guarda bene perchè ci devono essere, nel vano motore sulle tubazioni che vanno al riscaldamento cabina...è buona norma chiuderli a primavera ed aprirli al primo freddo...
Se non li hai falli mettere perche sono utili anche se malauguratamente si dovesse rompere qualcosa nell'impianto cellula per isolarlo e poter viaggiare ugualmente...
Ciao, Gianni


Reply author: wapiti
Replied on: 17/10/2007 13:30:48
Message:

Domanda da nubbio :

Ma non sarebbe + semplice portare in cabina un tubo che prende l'aria calda dal riscaldamento della cabina e lo porti in cellula ?

Qualcuno lo ha già fatto per caso ?

Ciao Maurizio

Considerazione agg: Probabilmente a livello di efficienza non sarà il top e togliera del calore da sotto i piedi davanti ma comunque un pò di caldo soprattutto dove c'è la dinette non fa male.
Diverso il discorso per i letti a castello/bagno che dovrebbe avere comunque, in entrambe i casi, un riscaldamento canalizzato sia truma con securmotion che Webasto/eberpasher.


Qualcuno


Reply author: PinkPauly
Replied on: 17/10/2007 13:46:56
Message:

Se guardi in giro ce ne sono di impianti simili ma hanno tutti un impatto estetico da paura...l'aria cabina è gia all'interno e salvo grossi lavori avresti il tubo (grosso) tra i piedi...
Poi non sarebbe in posizione strategica come puoi mettere l'altro...poco gestibile in quanto a termostati ecc...
Forse è piu semplice lavorare con i tubi acqua che sono piu modellabili...poi mille teste mille idee...
Ciao, Gianni


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 17/10/2007 13:47:06
Message:

quote:
Originally posted by wapiti

Domanda da nubbio :

Ma non sarebbe + semplice portare in cabina un tubo che prende l'aria calda dal riscaldamento della cabina e lo porti in cellula ?

Qualcuno lo ha già fatto per caso ?

Ciao Maurizio




Lo hanno fatto già in molti e certamente funziona, ma non risolve completamente il problema ed è certamente un impiccio in più.

Ciao, Aldo


Reply author: wapiti
Replied on: 17/10/2007 14:02:59
Message:

Grazie per le sollecite risposte ma il io timore è andare a toccare i tubi della mandata/ritorno della h20 motore !

Col c@lo che ha il sottoscritto sicuramente il tubo che passa sotto il pavimento per entrare in cabina dove verrà posizionato il radiatore potrebbe stracciarsi con un oggetto "raccattato" sulla strada e lasciarmi a piedi senza liquido di raffreddamento con temperature di 200 °C :-(

ciao a tutti e grazie 1000
Maurizio


Reply author: fabietto.
Replied on: 17/10/2007 14:14:18
Message:

quote:
Originally posted by wapiti

Domanda da nubbio :

Ma non sarebbe + semplice portare in cabina un tubo che prende l'aria calda dal riscaldamento della cabina e lo porti in cellula ?

Qualcuno lo ha già fatto per caso ?



Io sono uno di quelli che l'ha fatto. Mclouis su mecc.Ducato.
Ho preso la misura del diametro del bocchettone che in cabina butta l'aria sui piedi, comprato un tubo di gomma circa dello stesso diametro che si incastra nel bocchettone lato passeggero, passa sotto il tappetino ed entra nella dinette dietro il sedile del passeggero, la attraversa e quindi butta fuori l'aria fra le 2 dinette(sotto il tavolo , per capirci).
L'altro bocchettone in cabina, quello che butta l'aria sui piedi del guidatore, l'ho tappato, cosi' tutta l'aria va' dietro.
certo non e' il massimo avere il tubo sotto il tappetino della cabina ma per il resto la soluzione funziona , anche se non puoi aspettarti moltissimo. Il flusso d'aria che si ha andrebbe bene per la cabina del ducato ma non puo' riscaldare bene tutta la cellula.
Diciamo che poichè il tutto mi e' costato meno di 10 euro il gioco vale la candela.
Spero di essere stato chiaro
Ciao


Reply author: FreeStop
Replied on: 17/10/2007 14:46:05
Message:

quote:
Originally posted by wapiti

Grazie per le sollecite risposte ma il io timore è andare a toccare i tubi della mandata/ritorno della h20 motore !

Col c@lo che ha il sottoscritto sicuramente il tubo che passa sotto il pavimento per entrare in cabina dove verrà posizionato il radiatore potrebbe stracciarsi con un oggetto "raccattato" sulla strada e lasciarmi a piedi senza liquido di raffreddamento con temperature di 200 °C :-(

ciao a tutti e grazie 1000
Maurizio





capisco che ci possano essere dei dubbi riguardo al montaggio, d'altronde non siamo tutti ferratissimi col faidate, ma ti assicuro che di pericoli ce ne sono meno di quelli che corri per rotture accidentali di altro tipo...

1°) il tubo che ho messo io è di rame rivestito di neoprene, quindi difficilmente si può rompere...
2°) nella malaugurata ipotesi che ciò accada ho messo a monte dell'impianto i rubinetti di cui sopra per poterlo appunto escludere!!
3°) a prescindere dal faidate (utile per risparmiare), se vai da un istallatore autorizzato il lavoro è lo stesso... quindi se lo montano così, evidentemente è sicuro, non credo che corrano il rischio di pagare 3000€ di danni per 3/400 di guadagno...

per quanto riguarda poi soluzioni tipo tubo che viene dalla cabina collegato alle bocchette dell'aria calda, prima di installare il riscaldatore ho provato questa soluzione, visto che molti l'adottano... beh, la cellula rimane molto fredda a contrasto con la cabina dove invece fa molto caldo... ci si può anche accontentare, d'altronde la percezione termica è soggettiva, però ti garantisco che oggettivamente è tutt'altra cosa... hai la cellula riscaldata a dovere e in cabina non arrostisci ciao Marco


Reply author: thefoxes
Replied on: 17/10/2007 15:57:06
Message:

per quanto riguarda poi soluzioni tipo tubo che viene dalla cabina collegato alle bocchette dell'aria calda, prima di installare il riscaldatore ho provato questa soluzione, visto che molti l'adottano... beh, la cellula rimane molto fredda a contrasto con la cabina dove invece fa molto caldo... ci si può anche accontentare, d'altronde la percezione termica è soggettiva, però ti garantisco che oggettivamente è tutt'altra cosa... hai la cellula riscaldata a dovere e in cabina non arrostisci ciao Marco

Anch'io avevo optato per la soluzione del tubo collegato alla bocchetta dei piedi lato passeggero, ma considerando un tubo di almeno 3 metri di lunghezza, la portata d'aria non è tale da riuscire a riscaldare la cellula, anzi, l'unico risultato era di arrostire in cabina guida. Quindi la prossima settimana mi faccio montare il riscaldatore. Saluti e buoni km. Ciao.


Reply author: videodue
Replied on: 17/10/2007 19:34:36
Message:

questa modifica l'ho fatta 10 anni fa
con un radiatore con ventola d'auto di piccola cilindrata
avete presente quella che avete nell'abitacolo d'estate che sentite caldo se non mettete sul rosso
punto 1
trovate il posto x questo radiatore piccolo nelle varie dinette dove arriva un tubo della stufa aria canalizzata
aggangiatevi la l'aria quando camminate fa il giro inverso e l'avrete da tutte le bocchette, basta crearci una scatola dove vanno messe 2 bocchette femmine x capirci quelle che avete nel corridoio del camper
nel vano motore tagliate i 2 tubi del radiatore entrata e uscita colledateci 2 T che vanno a radiatore supp aggiungete liquido necessario
il tutto ancora oggi e funzionante
scusatemi se sono strato di poche parole chi lavora con il far da se capira.
x info sono a dispsizione


Reply author: unico97
Replied on: 17/10/2007 21:39:34
Message:

quote:
Originally posted by PinkPauly

quote:
Originally posted by unico97

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie



Ciao, guarda qui...

sono questi o simili...guarda bene perchè ci devono essere, nel vano motore sulle tubazioni che vanno al riscaldamento cabina...è buona norma chiuderli a primavera ed aprirli al primo freddo...
Se non li hai falli mettere perche sono utili anche se malauguratamente si dovesse rompere qualcosa nell'impianto cellula per isolarlo e poter viaggiare ugualmente...
Ciao, Gianni



Reply author: unico97
Replied on: 17/10/2007 21:42:26
Message:

Scusate ho fatto casino. Volevo solo sapere se i rubinetti che hai inserito sono a tre vie. Ancora grazie. Ciao


Reply author: cielele
Replied on: 17/10/2007 21:45:39
Message:

Ma io intendevo: invece di mettere il radiatore con ventola all'interno del camper, magari sotto una panca o sotto l'armadietto, non si può posizionarlo esternamente e condurlo con una canalizzazione alla canalizzazione già esistente della truma avendo in questo modo un caldo uniforme? O si interferisce danneggiando la stufa?


Reply author: PinkPauly
Replied on: 17/10/2007 22:07:34
Message:

quote:
Originally posted by unico97

Scusate ho fatto casino. Volevo solo sapere se i rubinetti che hai inserito sono a tre vie. Ancora grazie. Ciao



Se guardi bene c'è la funzione per togliere un post quando si sbaglia...è quella col cestino!!


Nella foto si nota che sulla linea motore-riscaldamentocabina è stato inserito un te e sul te, dalla parte verso il radiatorino cellula messo un rubinetto a sfera...normalissimo, non tre vie perchè non avrebbe senso!
Questo sia sull'andata che sul ritorno...
Questo sistema fa si che il riscaldamento del veicolo esistente (cabina) non subisca modifiche e manco te ne accorgi mentre guidi..hai lo stesso di prima...
Se fate attenzione su quasi tutti i mezzi non serve tagliare i tubi, basta solo seguirli fino a dove entrano nel motore, staccarli ed inserire li un pezzetto di gomma apposita e i te...rimane cosi tutto reversibile...
Per chi ha provato il tubo dell'aria devo dire che anch'io l'anno scorso ho fatto provvisorio un attacco del genere...ho convogliato tramite una dose generosa di nastro americano l'aria direzione piedi della cabina in un tubo tipo aspirapolvere diametro 80 che ho lasciato appoggiato tra i sedili e poi fatto entrare in cellula...funzionava male, aria ne usciva ma non si diffondeva...
Il funzionamento di un riscaldamento si basa su andata e ritorno (l'aria esce e fa la strada piu breve per ritornare a scaldarsi)pertanto si forma un anello tra l'uscita aria e l'ingresso radiatore (che stava in cabina) risultato si stava bene solo subito dietro al conducente, il resto della cellula era al freddo...
Per chi ha timore di rompere i tubi sotto al pianale il rischio è uguale a quello di rompere i condotti del gpl, i tubetti delle Al-ko e i tubetti dei freni...forare i serbatoi ecc...
Ciao, Gianni


Reply author: unico97
Replied on: 17/10/2007 22:49:37
Message:

Ti chiedo scusa, non avevo capito che le parti dorate sono dei te. Tutto ok. Ti ringrazio ancora. Ciao P.S. Ho provato a cancellare il post ma non me lo permette.


Reply author: PinkPauly
Replied on: 17/10/2007 22:56:23
Message:

Non c'è nulla di cui scusarsi figurati...
Si sono dei te, sono un po particolari in quanto sono in pratica dei "portagomma" con solo l'uscita centrale filettata da 1/2 pollice...(per gli esperti sono i 20-1/2-20 della Wirsbo)nell'impianto ho usato solo ottone per evitare ruggini ed incrostazioni sia all'esterno (sul Pinky di ruggine ce n'è gia fin troppa) che nei condotti interni...
Ciao, Gianni


Reply author: wapiti
Replied on: 19/10/2007 22:18:45
Message:

Mi avete quasi convinto a fare il lavoro :-)
Appena riesco a salire sul mio camperozzo vedo dove posso piazzare lo scambioatore/ventola e poi si vedraà
Grazie a tutti
Ciao Maurizio


Reply author: Sayla
Replied on: 20/10/2007 21:14:25
Message:

quote:
Originally posted by unico97

quote:
Originally posted by PinkPauly

quote:
Originally posted by unico97

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie



Ciao, guarda qui...

sono questi o simili...guarda bene perchè ci devono essere, nel vano motore sulle tubazioni che vanno al riscaldamento cabina...è buona norma chiuderli a primavera ed aprirli al primo freddo...
Se non li hai falli mettere perche sono utili anche se malauguratamente si dovesse rompere qualcosa nell'impianto cellula per isolarlo e poter viaggiare ugualmente...
Ciao, Gianni





Reply author: Sayla
Replied on: 20/10/2007 21:56:20
Message:

Complimenti al lavoro fatto da Pink Pauly,e a quantaltri l'hanno fatto.
Quasto sistema l'ho fatto anche io,una decina di anni fa come Videodue;
A mio parere è il sistema più valido.
Se mi è permesso un piccolo suggerimento,con l'aggiunta di un piccolo circolatore rimediabile per 20/30 euro da uno sfascia carrozze,si ha la possibilità di sfruttare (a motore spento)il calore dello stesso per oltre un'ora,con mia inmensa gioia nei momenti di pausa,finalmente non mi si raffredda la moglie .
ciao sayla


Reply author: PinkPauly
Replied on: 20/10/2007 22:07:22
Message:

quote:
Originally posted by Sayla

Complimenti al lavoro fatto da Pink Pauly,e a quantaltri l'hanno fatto.
Quasto sistema l'ho fatto anche io,una decina di anni fa come Videodue;
A mio parere è il sistema più valido.
Se mi è permesso un piccolo suggerimento,con l'aggiunta di un piccolo circolatore rimediabile per 20/30 euro da uno sfascia carrozze,si ha la possibilità di sfruttare (a motore spento)il calore dello stesso per oltre un'ora,con mia inmensa gioia nei momenti di pausa,finalmente non mi si raffredda la moglie .
ciao sayla




Grazie per l'idea confesso che ho tenuto aperte tutte le possibilità nel realizzarlo ma ad avere un autonomia di calore per addirittura un'ora non ci avevo pensato...
Se confermi vado a cercare una pompetta, mi sai consigliare cosa cercare?
Ciao, Gianni


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 21/10/2007 07:44:17
Message:

x PinkPauly

Se vuoi puoi anche comprare su eBay.de una pompa di circolazione dell'acqua per Eberspacher o Webasto.

Se aspetti l'occasione favorevole riesci a prenderla anche per 25€ compresa la spedizione, fai attenzione che il bonifico su estero, nel caso non accettino Paypal o altri sistemi di pagamento on line, può costare anche 11€ come mi è successo per l'acquisto dei fari del mio camper qualche giorno fa.

Altrimenti cerca in demolizione tra le auto tedesche o con targa estera, moltissime hanno un riscaldatore ausiliario e una pompa di circolazione per il recupero del calore residuo.

Potrebbe essere interessante anche recuperare tutto il sistema per poter così preriscaldare il motore prima della partenza e, in emergenza o normalmente a seconda di come è realizzato il sistema dei radiatori all'interno del mezzo, anche per scaldare la cellula in sosta utilizzando il gasolio anziché il gas.

Per inciso, l'utilizzo di un riscaldatore ausiliario a gasolio, per rendere più rapido il riscaldamento del motore o per preriscaldarlo, offre innumerevoli vantaggi, da quello evidente di avere un motore che parte meglio anche con il freddo più intenso a vantaggi dal punto di vista ecologico, dei consumi e dell'usura del motore.

Quando studiavo in Accademia Navale, ricordo che su un mio libro di testo c'era scritto che un avviamento con motore freddo (20°C)comportava una usura paragonabile a quella di oltre 24 ore di moto ad andatura di crocera (si parlava di motori navali) e che, al diminuire della temperatura del motore prima della messa in moto, questa usura aumentava enormemente, tanto da essere paragonabile all'usura di circa una settimana di funzionamento per una temperatura del basamento di circa 10°C.

Sul dragamine che ho comandato per un anno era previsto un sistema che permetteva di preriscaldare i motori di propulsione e/o quelle dei generatori per il dragaggio elettrico e di emergenza, per mezzo dell'acqua di raffreddamento dei diesel generatori che alimentavano normalmente la nave.

Una volta poi lessi, non ricordo dove di precisione, che un avviamento di un motore diesel moderno per autotrazione da una temperatura di -20°C comporta un usura paragonabile a quella che si avrebbe in oltre 10000km.

Ovviamnete non so come siano state fatte queste valutazioni e quale affidabilità hanno questi numeri, certamente però sono indicativi del problema.

E' un fatto che la presenza di riscaldatori ausiliari si sta sempre più diffondendo, sui mezzi che operano in climi freddi, per gli indubbi vantaggi in termini di inquinamento e di consumo.

Nota che anche le auto di produzione italiana, nella versione per la Germania, sono dotate praticamente tutte di riscaldatore ausiliario (o di preriscaldatore) e pompa di circolazione per il recupero del calore residuo (che serve anche per raffreddare il motore in modo più uniforme evitando tensioni nel rimettere in moto dopo un raffreddamento solo parziale che potrebbe, altrimenti, portare a tensioni ed usura dovuti al più rapido raffreddamento delle parti esterne che di quelle interne), lo era perfino la cinquecento (non sto dicendo l'ultima ma la penultima).

Ciao, Aldo


Reply author: Cascione Volante
Replied on: 21/10/2007 10:31:24
Message:

Uhmmm scusate una volta presa la pompa per il ricircolo dell'acqua non si può far passare un tubo vicino ai radiatori della truma in modo che quando si deve ripartire si manda in circolo l'acqua riscaldata dalla truma e si preriscalda il motore?
Io ho la truma vecchiotta quella del 1991 e lo spazio per far passare un tubo di rame c'è o qualcosa del genere che si riscaldi con la truma accesa e quindi riscaldi l'acqua.
Saluti Nicola


Reply author: PinkPauly
Replied on: 21/10/2007 11:50:10
Message:

X Ilnicolaldo... grazie, penso proprio che farò un giro per i vari sfasciacarrozze per toccare con mano la pompa e poi inserirla nel circuito... Sono convinto che un avviamento a freddo crei problemi oltre che di consumo motore anche di batteria per non dire che magari non si accende nemmeno...finora mai successo, devo dire che il vecchio Ducato 2500 TD è un mostro, si accende mille volte meglio a parità di condizioni che la macchina...ha un preriscaldatore per il gasolio di suo ma parte al primo colpo...
Quando nell'intervento precedente dicevo di tener aperte tutte le possibilità intendevo appunto quanto ipotizzato da Cascione Volante...usare il caldo Truma per riscaldare il liquido e farlo circolare nel motore col sistema simile al Webasto ma senza costi aggiuntivi sia di carburanti che di energie elettriche...
La mia idea, che sta nascendo e che non so garantire come funzionamento finchè non la vedo funzionante (ma che vedo possibile) è questa...
Un piccolo bojler con due serpentini distinti all'interno, serpentino A quello piu basso acqua del circuito motore, compreso riscaldatore cellula ecc... serpentino B, il piu alto, circuito che va alla Truma e tramite scambiatore da appoggiarsi tra gli elementi Truma porta calore al bojler per "circolazione naturale"...
Liquido all'interno del Bojler acqua calda sanitaria, quella dei rubinetti per capirci, montato in paralleo al bojler esistente a gas...
Punti di forza...
Acqua calda gratis quando arrivi dopo un viaggio, anche in estate, bella e pronta...
Possibilità tramite la truma di avere acqua calda anche durante i giorni di sosta (invernale) con consumo irrisorio, molto meno che averla a gas...
Possibilità tramite la Truma di avere calore sul circuito motore, riscaldamento dello stesso e in momenti di emergenza usare anche il riscaldatore cellula...
Punti da valutare...
Quanto riesce a dissipare il circuito Truma/bojler, difficile sarebbe contenere un calore eccessivo ebollizioni ecc...(naturalmente senza accendere pompe o simili che darebbero consumi energetici)
Valutare che questo circuito deve essere "vaso aperto" pertanto dilatazioni carichi ecc...
Sarebbe carino sentire se qualcuno ha gia provato qualcosa del genere, dal punto di vista teorico non dovrebbe aver problemi, dal punto realizzativo mi arrangerei di mio pertanto sarebbero solo un pugno di ore per hobby come investimento...
Che ne dite?
Ritengo che l'esperienza diretta sia tutto in certi casi, e qui cerco se qualcuno dice la sua, per esempio mi era sfuggito il calore latente del motore da sfruttare dopo lo spegnimento...
Ciao, Gianni

Ps...poi il discorso sull'Alde fatto mesi orsono con Travel liner non è molto lontano...


Reply author: DIERRRE
Replied on: 21/10/2007 13:08:22
Message:

Ciao Gianni
Ho letto velocemente il post e mi sono un pò perso sui vari circuiti ma ricordo do aver letto un pò di tempo fà di un sistema con tubo in rame fatto a spirale e inserito tra la truma 3002 e le ventole che usava il caldo circuito motore in viaggio e preriscaldava il motore con l'aggiunta di una pompa in sosta.
Infatti il discorso ALDE è molto simile e funziona da dio
Dopo averlo visto realizzare sul mio (ALDE) mi verrebbe la voglia di poterlo realizzare su un mezzo non dotato anche se cioò comporterebbe un notevole lavoro
Davide


Reply author: Sayla
Replied on: 21/10/2007 13:19:10
Message:

X Pink Pauly
Si tratta di una pompa sentina,nata per quanto ne sò per far circolare il liquido una volta spento il motore in caso di surriscaldamento.La puoi trovare su delle macchine di un certo prestigio ma non su tutte,tipo:bmw,mercedes,volvo sono riuscito a trovarla anche su una clio ma non riccordo il modello.
Devi sapere che in molti non sanno l'esistenza di questa pompa,per cui non ti sarà facile trovarla.
Per quanto riguarda il riscaldare il motore con la truma,io me lo sono gia costruito è già 4 inverni che lo uso,lo messo anche sulla sezione fai da te.(aggiungendo poi qualche modifica che non ho aggiornato)
ciao sayla


Reply author: PinkPauly
Replied on: 21/10/2007 13:36:36
Message:

Se riesco faccio uno schemino anche se non è il mio forte...
Per Sayla avevo visto il tuo lavoro tempo addietro (cosa aspetti a postare le modifiche?)ma volevo fare qualcosa che mi desse anche l'acqua calda...con questo sistema se riuscirò a farne almeno un prototipo c'è acqua calda estate ed inverno, riscaldamento motore, riscaldamento tramite ventola cellula in emergenza, (alde o simili) e soprattutto senza sprechi di energia alcuna (eccetto circuito motore dove è necessaria una piccola pompa)...
Ciao, Gianni


Reply author: Sayla
Replied on: 21/10/2007 15:52:32
Message:

xGianni
Ho cercato sul fai da te il lavoro da me postato ma non l'ho trovato .
cmq le modifiche riguardano:l'aggiunta di un termostato a contatto tipo: normalmente aperto 50°,questo in automatico fa partire la pompa ogni 20minuti per il tempo di un minuto,trasferendo così il calore sul motore risolvendo anche il problema di dilatazione.
L'altra modifica riguarda quando il veicolo è in marcia,(troppo liquido in circolazione il motore non scalda a sufficenza),per questo motivo ho dovuto baipassare questo circuito con l'aggiunta di due rubinetti.
Per scaldare l'acqua sanitaria,avevo pensato di creare un passaggio con una serpentina all'interno del boiler(con questo sistema puoi scaldare anche il motore)però con questo sistema ritorno al medesimo problema di prima(troppa acqua in circolazione).E credo che l'acqua che si riuscirebbe a scaldare non sia sufficente per una doccia.
sayla


Reply author: PinkPauly
Replied on: 23/10/2007 00:48:05
Message:

Il tuo lavoro Sayla c'è (complimenti) ed è nella sezione riscaldamento...ho messo anch'io al momento un termostato di minima (bulbo ad immersione) ma per gestire la ventola che non vada a freddo...ho notato che in effetti i radiatori del motore non scaldano piu di tanto e prossimamente faccio una prova piu sostanziosa...(al momento sono alcuni giorni a Padova per lavoro e tutto è sospeso); si potrebbe tarare (chiudere) un po la linea che va alla cellula, o vedere se si trovano ancora le mascherine per i radiatori, quelle che andavano di moda negli anni 70...
Rimane che il radiatore motore era tiepido ma quello cellula non riuscivi a tenerci le mani pertanto anche il motore il suo bel calore lo aveva anche se il termostato motore apriva poco! Siamo comunque in zona border-line...
Venerdi torno e...si riparte!
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 29/10/2007 19:34:52
Message:

Per Nicol...Pink...Cascione e company ferrati in materia, mi è venuta in mente una cosa, ma secondo voi si può utilizzare l'acqua del boiler (che va a gas) per alimentare un riscaldatore tipo termosifone? Stesso funzionamento del riscaldamento casalingo, utilizzando un piccolo termosifone in materiale leggero ma con buone caratteristiche calorifere e l'acqua calda del boiler....cosa ne pensate?


Reply author: PinkPauly
Replied on: 29/10/2007 19:47:58
Message:

quote:
Originally posted by cielele

Per Nicol...Pink...Cascione e company ferrati in materia, mi è venuta in mente una cosa, ma secondo voi si può utilizzare l'acqua del boiler (che va a gas) per alimentare un riscaldatore tipo termosifone? Stesso funzionamento del riscaldamento casalingo, utilizzando un piccolo termosifone in materiale leggero ma con buone caratteristiche calorifere e l'acqua calda del boiler....cosa ne pensate?



Si, ne stiamo parlando in un altro post che ho aperto oggi...io prossimamente inserisco un sistema a battiscopa, in pratica una cosa come un radiatore da automobile, alto 8 cm e lungo 2,5 metri (ma che puoi tagliare come vuoi in lunghezza) il tutto rivestito e rifinito molto bene in alluminio anche finto legno...
Prova a lavorare di fantasia su questo... http://www.hemo-srl.com/Seite%201.htm e poi vai a vedere lo schema che sta qui... http://www.camperonline.it/forum06/topic.asp?TOPIC_ID=31230 ...
Con calma ci arrivo anch'io...
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 29/10/2007 19:54:34
Message:

Se ci riesci, faresti una GRANDISSIMA cosa, tienici informati, penso che più di qualcuno possa essere interessato al realizzo di un simile impianto di riscaldamento. Io non ne capisco nulla, ho anche cercato di "leggere" il tuo schema, ma mi son perso tra i colori, mi vengo no solo delle idee, ma per quanto riguarda l'effettivo realizzo, cerco sempre consiglio da altri onde evitare di far danni. Certo che con il fai da te, si hanno enormi soddisfazioni e si economizza alla grande, sicuramente anche un'impiantista saprebbe realizzare una cosa del genere, ma quanto ci verrebbe a costare? Comunque dici che si può fare...


Reply author: cielele
Replied on: 18/11/2007 16:16:40
Message:

Altra cosa...mi sono convinto a recuperare un riscaldatore presso un demolitore e collegarlo al radiatore del motore, a questo punto pensavo:
Posso installarlo dietro la Truma, dentro il camper e collegandomi con un Y utilizzare la canalizzazione della Truma già esistente per riscaldare uniformemente il camper senza dover forare nulla e una volta arrivato spegnerlo e passare alla truma?


Reply author: beppeg
Replied on: 18/11/2007 18:14:20
Message:

Visto che in questo 3D ci sosno persone molto preparate voglio fare una domanda. L'anno scorso ho installato un riscaldatore di quel tipo a 2 bocchette per collegarlo alla canalizzazione esistente.

Funziona molto bene.

Naturalmente c'è il suo rubinetto per escluderlo e un interruttore per far partire la ventola.

Vorrei introdurre una modifica: un elettrovalvola a 12V che a rubinetto aperto attiva o interrompe la ricolazione dell'acqua calda.

Sapreste dove trovarla un elettrovalvola di questo tipo ?

Ciao e grazie

Beppe


Reply author: PinkPauly
Replied on: 18/11/2007 21:23:11
Message:

Le elettrovalvole le puoi trovare da uno sfasciacarrozze o da un autoelettroricambi...anche presso i negozi di oleodinamica probabilmente e in qualche magazzino idraulico...
Mi piacerebbe sapere il motivo per cui vuoi montare la valvola...se è per gestire il calore in cellula è da preferire intervenire sul motore della ventola e non sul liquido...pertanto se vuoi che si fermi il flusso d'aria alla temperatura desiderata con 17 euro io ho montato questo...(quello sopra...con i gradi)


ed eviti schock al motore e flussi di aria fredda in cellula...
Se vuoi comunque che la ventola non parta finchè il radiatorino non è caldo prendi un piccolo termostato a bulbo ed inseriscilo sul circuito liquido del radiatore o tra le lamelle di quest'ultimo...
Se regoli 50 gradi finchè la temperatura non raggiungerà tale valore la ventola starà ferma... Io ho usato questo sistema...

Infine questo è il lavoro finito in cellula che avevo promesso di postare...


Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 18/11/2007 22:33:01
Message:

Ricapitolando, tanto per non far confusione, posso procedere in questo modo: installo un riscaldatore recuperato da un demolitore (ovviamente con ventola, pensavo a quello di un ducato o similare) installarlo dietro la Truma, io non ho la combi, quindi all'interno dell'alloggio della stufa, giusto dietro mi sta benissimo, e canalizzare l'aria calda del riscaldatore con un Y sulla canalizzazione della truma così da ottenere un caldo uniforme in tutto il camper....magari mettendo una termostato di temperatura che mi faccia partire e fermare il flusso di aria calda dal riscaldatore a temperatura raggiusta...OK? Tutto giusto? Mi date il via?


Reply author: paolo 61
Replied on: 18/11/2007 22:39:27
Message:

quote:
Originally posted by cielele

Ricapitolando, tanto per non far confusione, posso procedere in questo modo: installo un riscaldatore recuperato da un demolitore (ovviamente con ventola, pensavo a quello di un ducato o similare) installarlo dietro la Truma, io non ho la combi, quindi all'interno dell'alloggio della stufa, giusto dietro mi sta benissimo, e canalizzare l'aria calda del riscaldatore con un Y sulla canalizzazione della truma così da ottenere un caldo uniforme in tutto il camper....magari mettendo una termostato di temperatura che mi faccia partire e fermare il flusso di aria calda dal riscaldatore a temperatura raggiusta...OK? Tutto giusto? Mi date il via?


Ok via , ma ****he senza il termostato
P.S. potevo venire a Venezia, quelli che dovevano partire sabato causa il tempo sono stati a casa, io sono rimasto solo come un pirla a Rimini .
Ciao Paolo


Reply author: cielele
Replied on: 18/11/2007 22:46:23
Message:

E se non metto un termostato, non è che ciuccio tutta l'aria calda dal motore e in cabina rimango al freddo?
Eventualmente, non dovrei creare danni alla stufa....soffiandoci aria calda dentro....Dubbio: quando a camper fermo accendo la truma, l'aria calda della truma, non va a danneggiare il riscaldatore o a disperdere calore inutilmente....


Reply author: PinkPauly
Replied on: 18/11/2007 23:14:28
Message:

X cielele...unico mio dubbio rimane sul tipo di ventola che vai a montare... la ventola tipo ventilatore soffia ma non ha a mio avviso grande prevalenza da far girare l'aria in una tubazione... Ventilatori di quel tipo hanno di solito le ventole a ruota (tipo le ruote dove girano i criceti)...
Poi tieni anche presente che devi creare una entrata aria nell'armadietto dove hai collocato la ventola...
Farei delle prove provvisorie...
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 18/11/2007 23:20:42
Message:

Ma la ventolina della truma, che tipo di ventola è? Secondo te, non è sufficente un radiatore con ventola normale? Io ho un Rimor Superbrig 678, e la stufa è posta sotto il frigo, magari per l'aria, posso farla arrivare facendo un foro in corrispondenza della griglia esterna del frigo, quella bassa per intenderci, da la ha tutta l'aria che vuole, la preleva direttamente dall'esterno...cosa dici?
Io comunque pensavo ad un riscaldatore tipo quelli che montano gli scuolabus di una volta, quelli su Ducato vecchio, radiatorino con ventola annessa...o qualche cosa del genere....Il termostato ti sembra una buona idea, o è superfluo?


Reply author: PinkPauly
Replied on: 18/11/2007 23:24:02
Message:

La Truma non fa danni al radiatorino (rame, zinco e stagno) ma alla ventola e al suo involucro se sono troppo vicini si (plastica e fili) se stanno dietro dove gia c'è la ventola della truma penso non ci siano problemi...
Per quanto riguarda la circolazione nel radiatorino che sta in cabina è piu che sufficiente a riscaldare...essendo il circuito piu breve di liquido ne scorre in abbondanza...
Per quanto riguarda l'aria calda che soffi sulla Truma non fa assolutamente niente, è si calda ma ci tieni le mani tranquillamente...
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 18/11/2007 23:28:14
Message:

E l'eventuale termostato? Lo metto o non serve? Anche il foro per l'aria allora mi consigli? Io non ci avevo pensato, ero convinto che non servisse...


Reply author: PinkPauly
Replied on: 18/11/2007 23:28:39
Message:

Il foro da praticare per l'ingresso dell'aria non deve dare sull'esterno ma sull'interno del veicolo...l'aria deve girare!
Se non ne entra nel posto dove sta la ventola non ne esce di certo...
Per quanto riguarda il radiatorino se guardi all'inizio di questo 3D il mio è uno di quelli che dici tu...Fiat ducato 12 posti...
Per il termostato ho scritto nella pagina precedente a questa e ci credo tanto e funziona benissimo...
Ciao, Gianni

Ps...ricorda che se è un armadio, un mobiletto ecc...con delle fessure l'aria filtra anche da li...vedi che sia sufficiente e ricorda che girando si porta dietro la polvere pertanto farla passare dove tieni cibi, abiti o cose del genere non è il massimo...


Reply author: cielele
Replied on: 18/11/2007 23:35:16
Message:

Prenderò un radiatore del Ducato come il tuo, e lo installerò dietro la truma, il termostato mi sembra utile, metterò anche quello, dove devo collegarlo? Direttamente sul radiatore? Dove precisamente? I collegamenti elettrici per la ventola, mi attacco ad un 12 che trovo nei paraggi? Ma l'aria, mettendo il radiatore dentro il mobiletto della stufa, non viene presa dalle prese d'aria della stufa stessa? O devo predisporne delle altre?


Reply author: PinkPauly
Replied on: 18/11/2007 23:56:15
Message:

Prendi un attacco 12volts...magari gia coperto da fusibile...una fase diretta alla ventola, l'altra la fai passare in serie da termostati, interruttori (se li metti)e poi vai al secondo filo ventola...
Cerchiamo di capirci sulla truma...io ho la 5000 che ha doppio corpo...due rampe di gas e il tutto dentro un involucro di alluminio...sul davanti la griglia (marron) da calore all'ambiente a ventola spenta...quando accendo la canalizzazione da li entra aria e tramite la ventola viene inviata nelle tubazioni...
La stufa, involucro compreso è inserita nel basamento dell'armadio e si vede solo la parte anteriore (come in tutti i mezzi) dentro l'armadio, appesa al dietro dell'allumino c'è la ventola originale truma che attraverso un foro prende aria dalla stufa e la invia ai canali...il tutto è stagno rispetto all'armadio...
Non vedo dove tu inserisca la ventola in modo da far defluire l'aria attraverso la canalizzazione...all'interno truma non ci sta di certo, fuori piglierebbe aria dall'armadio e non dalla stufa... Sarebbe utile una foto...
Ciao, Gianni

Ps...Il collegamento idraulico è spiegato con foto all'inizio di questo 3d


Reply author: cielele
Replied on: 19/11/2007 00:03:09
Message:

NO,no, io pensavo che si potesse fare nel modo che ti ho scritto, io non me ne intendo assolutamente, vado per tentativi e per immaginazione, il mio camper monta una truma 3002s, e tra l'altro pensavo che il radiatore che hai preso tu, quello che vorrei prendere anche io, avesse già di suo una ventola incorporata da qualche parte... mi sa che mi conviene prendere tutto l'ambaradan, portarlo dal mio manutentore, spiegargli tutto, e dopo ripetuti "non penso che si possa fare, ma a questo punto non ti conviene quello della xxxx da mettere sotto la panca e cagatine del genere" vedo di convincerlo a fare come dico io, ovviamente con una manualità e una conoscienza diversa dalla mia cercando di ottenere un buon lavoro spendendo relativamente poco....o secondo te posso farlo io direttamente? Dalle foto che hai postato non mi sembra imposibile....ma io avendo il frigo sopra la stufa, per poterlo posizionare dietro, devo toglierla dal suo posto, sfilarla in qualche modo?


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 00:13:22
Message:

Il mio radiatore ha si una ventola...in pratica è una scatola da scarpe che aspira da dietro e spinge davanti...con due tubi che vai a collegare ai tubi che portano il riscaldamento in cabina...inserirlo nella canalizzazione non è facile anche se fattibile compatibilmente con manualità e spazi per operare (deve starci)...
Potresti inserire tra ventola truma e truma una specie di scatola con tre lati aperti...uno sul radiatore che vai a installare uno sulla ventola e l'altro sulla stufa...con un sistema di chiusura apri o uno al'altro e la ventola truma potrebbe portarti il calore prodotto da uno e dall'altro in giro per la canalizzazione... Ci vorrebbero delle foto...
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 19/11/2007 00:17:57
Message:

Allora, faccio il tutto e poi posto le foto, , ma non capisco il dover frapporre il riscaldatore alla ventola della truma, non è sufficente la ventola del radiatore per far circolare l'aria dalla canalizzazione? Avevo già in mente comunque di ghiudere il radiatore in uno scatolo fatto in legno per poter collegarci ul tubo da attaccare con un Y alla canalizzazione della truma....


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 00:22:38
Message:

Si va bene anche cosi...valuta però se la ventola che vai a mettere è sufficiente a far girare l'aria per la canalizzazione e valuta che un po d'aria fara il percorso inverso ed uscira dalla stufa...ma va bene!
Ciao, Gianni.


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 09:40:35
Message:


Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 19/11/2007 09:45:28
Message:

Perfetto, sei un grande....
Volevo fare proprio come lo hai disegnato tu....tranne che per la griglia esterna, mi collego alla canalizzasione truma per far circolare l'aria dall'impianto già esistente....per l'aria la soluzione la trovo, unico mio dubbio è quello di raggiusgere il retro della stufa, io non ho un fondo da togliere sopra la truma, ho il frigo, e non so come raggiungere la parte posteriore della stufa se non quello di toglierla direttamente...come si fa a toglierla?


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 09:58:18
Message:

Ripeto comunque che questo sistema ha un difetto...innanzitutto la ventola che sta sui riscaldatori di quel tipo è di quelle a pale e non è adatta a "pompare" in una tubazione, lo farà ma con risultati scarsi...e poi la strada piu breve che l'aria cercherà di percorrere sarà RISCALDATORE FAI DA TE - VENTOLA TRUMA - ELEMENTO SCALDANTE TRUMA - GRIGLIA TRUMA IN CELLULA...
Questo vanificherebbe il tuo cercare di canalizzare!
Ma è poi cosi necessario mandarla nei canali? io vedo che esce un flusso d'aria molto potente installando il "fai da te" solo a se stante...tanto da avere caldo in tutto il veicolo...(cabina compresa)
unico neo sarebbe il bagno che con un po di fantasia fissi la porta in apertura mentre viaggi...
Per smontare la truma (la mia) togli il mantello (copertura marron) che va ad incastro...poi trovi 4 viti a pavimento, forse qualcuna le può avere anche a parete... da sotto al veicolo devi staccare la tubazione del gas con dadi conici a stringere...poi la stufa si sfila dall'alto...esce cosi il corpo scaldante e ti ritrovi con la parte in alluminio e la ventola...la mia ha delle viti messe da dietro per togliere l'alluminio, la tua probabilmente le avrà davanti visto che da dietro non accedi...
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 19/11/2007 10:06:20
Message:

Cacchio cacchio inizia a spaventarmi il lavoro da fare, io faccio scarpe, non l'installatore....volevo metterla dietro la truma perchè in questo modo non andavo ad occupare spazio sotto le panche...per quello che mi riguarda potre metterlo anche esterno al camper se si può...l'idea di canalizzarlo, era giusto per il fatto che una canalizzazione c'è già, e utilizzavo quella esistente senza doverne creare una di parallela, in questo modo ottenevo un calore uniforme in tutta la celluala...


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 11:46:32
Message:

Questo sarebbe l'ottimo e si userebbe la ventola originale truma con tutte le garanzie di buona circolazione...


Rispondendo a quanto hai scritto sopra posso dire che non sono cose difficili ma ognuno deve avere coscienza del suo grado di manualità...diciamo che smontare qualcosa per vedere la fattibilità è abbastanza semplice badando bene di fermarsi quando si capisce di non essere piu capaci di rimettere tutto perfettamente com'era...
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 19/11/2007 11:53:04
Message:

Nel tuo ultimo disegno, frapponi il riscaldatore fai da te tra la truma e la ventola della truma, ma quando faccio andare solo la truma in sosta, come fa il calore della stufa a passare attraverso il radiatore senza danneggiarlo? o forse devo innestare la canalizzazione del radiatorino tra la truma e la ventola della truma? L'aria viene spinta prima della ventolina truma dalla ventola del radiatore e poi canalizzata dalla ventola truma?


Reply author: beppeg
Replied on: 19/11/2007 12:44:27
Message:

Il motivo di un elettrovalvola è legato alla possibilità di azionare il riscaldatore in maniera semplice senza dover intervenire su un rubinetto che potrebbe richiedere la necessità di fermarsi.

Provo a spiegarmi meglio.

Sono in viaggio e la temperatura in cellula è sufficientemente calda per cui non ho bisogno del riscaldatore che la alzerebbe troppo. Fermare solo la ventola vuole comunque dire aumentare la temperatura nel vano dove è alloggiato il riscaldatore.

Ad un certo punto, ad es. facendosi sera, la temperatura scende ed ho bisogno del riscaldatore: interruttore e via.

Il rubinetto sarà una sicurezza aggiuntiva ad es. in estate.

Però da uno sfasciacarrozze che cosa dovbrei chiedergli ? Dove lo trovo montato ?

Ciao e grazie

Beppe


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 13:15:01
Message:

quote:
Originally posted by cielele

Nel tuo ultimo disegno, frapponi il riscaldatore fai da te tra la truma e la ventola della truma, ma quando faccio andare solo la truma in sosta, come fa il calore della stufa a passare attraverso il radiatore senza danneggiarlo? o forse devo innestare la canalizzazione del radiatorino tra la truma e la ventola della truma? L'aria viene spinta prima della ventolina truma dalla ventola del radiatore e poi canalizzata dalla ventola truma?



Il calore truma non danneggia assolutamente un radiatorino fatto di ottone, rame e zinco...pensa che in quel posto hai la ventola truma che ha il corpo in materiale plastico e un motore...
Casomai si potrebbe dire che rallenta il flusso d'aria ma mettendo un radiatore di misure sufficienti c'è tanto passaggio d'aria da far girare tutto a meraviglia...
Pensa che con questo sistema avresti una sola ventola, un solo termostato ecc...
Ciao, Gianni


Reply author: Cascione Volante
Replied on: 19/11/2007 16:44:03
Message:

Mitico pink con l'ultimo sistema e una pompa dell'acqua puoi riscaldare anche il motore prima di partire quando fa freddo freddo...Il calore che caccia la stufa riscalda il radiatorino che scalda l'acqua che riscalda il motore.

Salutoni Nicola


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 16:51:44
Message:

quote:
Originally posted by Cascione Volante

Mitico pink con l'ultimo sistema e una pompa dell'acqua puoi riscaldare anche il motore prima di partire quando fa freddo freddo...Il calore che caccia la stufa riscalda il radiatorino che scalda l'acqua che riscalda il motore.

Salutoni Nicola



Non so quanto riesca a portar via il radiatore in circuito inverso ma comunque la logica c'è tutta...
Ciao


Reply author: DaniCollezionistaCapsule
Replied on: 19/11/2007 17:28:19
Message:

quote:
Originally posted by unico97

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie


si, sul mio FORD TRANSIT 125-350 del 2003, una officina mi ha montato due rubinetti sulle tubazioni che ci sono nel vano motore in alto a sinistra. Le chiudo da giugno a settembre e non entra più nessun filo di calore. E' chiaro che in quel periodo non si ha più riscaldamento salvo aprire il cofano ed aprire i rubinetti. Costo di tutto 100 EURO.Ciao Daniele.


Reply author: PinkPauly
Replied on: 19/11/2007 23:11:34
Message:

quote:
Originally posted by beppeg

Il motivo di un elettrovalvola è legato alla possibilità di azionare il riscaldatore in maniera semplice senza dover intervenire su un rubinetto che potrebbe richiedere la necessità di fermarsi.

Provo a spiegarmi meglio.

Sono in viaggio e la temperatura in cellula è sufficientemente calda per cui non ho bisogno del riscaldatore che la alzerebbe troppo. Fermare solo la ventola vuole comunque dire aumentare la temperatura nel vano dove è alloggiato il riscaldatore.

Ad un certo punto, ad es. facendosi sera, la temperatura scende ed ho bisogno del riscaldatore: interruttore e via.

Il rubinetto sarà una sicurezza aggiuntiva ad es. in estate.

Però da uno sfasciacarrozze che cosa dovbrei chiedergli ? Dove lo trovo montato ?

Ciao e grazie

Beppe




Ciao Beppe, non saprei dire dove trovi montata l'elettrovalvola ed attendo l'intervento di qualche amico che mastichi piu meccanica di me... Per quanto riguarda il funzionamento il circuito mantenuto caldo non da per niente fastidio nei mesi freddi...poi quando parte la ventola hai subito il calore disponibile (potresti comunque ovviare con un termostato di minima)ma quello che mi da qualche perplessità è altro...
Mettiamo che nel tuo impianto, quello aggiunto a quanto era originale pertanto tubazioni, radiatore ecc...ci siano due litri di acqua/antigelo...questi tubi per la maggior parte viaggiano sotto al mezzo e saranno a temperature davvero basse, possibile anche sottozero...quando fai scattare l'elettrovalvola questi due litri piombano nel motore e lo schock è inevitabile...non so quanto possa essere pericoloso, lascio a chi mastica piu meccanica di me i commenti (dopo aver indicato dove trovare l'elettrovalvola)...
Per quanto riguarda la sicurezza di avere un rubinetto in estate ti assicuro che se non chiudi entrambi i condotti (andata e ritorno) in caso di guasto il tuo impianto si svuoterebbe ugualmente...
Ciao, Gianni


Reply author: mauring
Replied on: 20/11/2007 09:34:08
Message:

quote:
Originally posted by beppeg
Però da uno sfasciacarrozze che cosa dovbrei chiedergli ? Dove lo trovo montato ?

Ciao e grazie

Beppe




Potresti usare l'elettrovalvola che chiude il flusso benzina nelle auto con impianti a gas vecchio tipo.

Credo che la portata dovrebbe bastare.

Anche nuova credo costi ben poco.

Ciao.


Reply author: beppeg
Replied on: 20/11/2007 19:30:33
Message:

Grazie Gianni per la risposta.

Hai ragione sul fatto che se l'acqua diventa molto fredda mandata di brutto nel motore potrebbe non fargli molto bene.

Chissà se qualcuno ne sa di più ?

Ciao a tutti


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 21/11/2007 09:08:18
Message:

Io credo, ma è una mia opinione, che sia meglio avere due rubinetti manuali che permettano di intercettare tutta la parte aggiunta, per l'uso estivo o per evitare perdite in caso di guasto, che non utilizzare elettrovalvole che, viste le portate ben superiori a quelle permesse da una elettrovalvola della benzina, non sarebbero neanche particolarmente economiche.

Nel mio impianto, oltre ai due rubinetti a sfera con comando a leva da 1/2" con cui intercetto tutto il circuito durante l'estate, ho un rubinetto di regolazione che limita il flusso, comandabile dalla dinette, che trovo comodo per limitare il riscaldamento nelle mezze stagioni, tale rubinetto, nato appositamente per quest'uso, non permette una chiusura totale, proprio per evitare la possibilità di shock termici.

Ciao, Aldo


Reply author: mauring
Replied on: 21/11/2007 09:51:57
Message:

quote:
Originally posted by beppeg

Grazie Gianni per la risposta.

Hai ragione sul fatto che se l'acqua diventa molto fredda mandata di brutto nel motore potrebbe non fargli molto bene.

Chissà se qualcuno ne sa di più ?

Ciao a tutti




Di sicuro bene non fa, ed e' per questo che esistono per i motori i termostati a 3 vie, che miscelano gradatamente l'acqua fredda del radiatore con la calda del motore.

Ma i motori che hanno termostati a due vie (moltissimi) subiscono questo stress normalmente, perche' raggiunta la temp. di apertura il termostato si apre e lascia passare l'acqua, anche gelida, che proviene dal radiatore.


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 21/11/2007 15:06:08
Message:

quote:
Originally posted by mauring

quote:
Originally posted by beppeg

Grazie Gianni per la risposta.

Hai ragione sul fatto che se l'acqua diventa molto fredda mandata di brutto nel motore potrebbe non fargli molto bene.

Chissà se qualcuno ne sa di più ?

Ciao a tutti




Di sicuro bene non fa, ed e' per questo che esistono per i motori i termostati a 3 vie, che miscelano gradatamente l'acqua fredda del radiatore con la calda del motore.

Ma i motori che hanno termostati a due vie (moltissimi) subiscono questo stress normalmente, perche' raggiunta la temp. di apertura il termostato si apre e lascia passare l'acqua, anche gelida, che proviene dal radiatore.



Credo tu abbia, nel complesso, ragione, ma quando il termostato apre lo fa comunque gradualmente.

Ciao, Aldo


Reply author: cielele
Replied on: 26/11/2007 21:34:55
Message:

Ho trovato quello che mi serviva, si chiama GIAN DELLA NCA, è uno scambiatore che va posto dietro la truma, e collegandosi all'impianto originale truma, in viaggio riscalda la cellula e in sosta, tramite il calore della truma ti preriscalda il motore...qualcuno sa qualche cosa?


Reply author: PinkPauly
Replied on: 26/11/2007 22:10:14
Message:

Sorrido...c'è sempre qualcuno che ci ha gia pensato!!


http://www.************* **********.it/files/30%20Autocaravan/30%20autocaravan%20stufa.htm
Ciao, Gianni


Reply author: cielele
Replied on: 26/11/2007 22:14:58
Message:

Praticamente quello che volevo fare io seguendo il tuo consiglio e i tuoi disegni
Cacchio cacchio, comunque, la stessa soluzione si può adottare con un radiatore come dicevi te, solo che sembra impossibile, ma non riesco a trovarlo da nessun demolitore...continuerò a cercare, mi allettava il discorso che quello era già tutto predisposto anche con la possibilità di riscaldare il motore in sosta, il che non mi farebbe ******....e il tutto nascosto dietro la truma e utilizzando la canalizzazione già esistente...on line comunque non sono riuscito a recuperarlo....non so nemmeno il prezzo...


Reply author: supermisticamente
Replied on: 04/12/2007 00:35:30
Message:

Scusate, ma se compro su ebay un semplice radiatore da piccola auto con ventola incorporata, non è la stessa cosa di uno scambiatore? Ci costruisco una bella scatola, lo collego con i tubi dell'acqua calda del motore andata e ritorno, e dovrei essere a posto. Che dite?


Reply author: antriva
Replied on: 04/12/2007 07:36:32
Message:

Si, è la stessa cosa, ma quanto pensi di risparmiare, considerando che il thermobile lo trovi a circa 100 euro?
Ciao
Antonio


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 04/12/2007 09:41:21
Message:

Forse cercando uno scambiatore da un demolitore non si risparmierà moltissimo (ed è da vedere se è proprio così), ma certamente è possibile trovare qualcosa meglio del rumorosissimo Thermobile.

Ciao, Aldo


Reply author: antriva
Replied on: 04/12/2007 10:07:46
Message:

Dal demolitore magari risparmi, ma su ebay non lo so.
Comunque, premesso che non voglio fare pubblicità a nessuno e neppure polemiche inutili, sono andato sul camper con un fonometro e la misurazione mi ha dato questi risultati:
riscaldatore spento rumore ambiente 50/52db,
riscaldatore acceso rumore ambiente 60/62db. (alla max velocità)
Il mio riscaldatore è quello con la mascherina grigia.
Ciao
Antonio


Reply author: ilnicolaldo
Replied on: 04/12/2007 16:14:36
Message:

Io invece ho due riscaldatori, Ris260 e Ris263 e, eseguendo una misura assolutamente spannometrica, senza l'uso di alcun fonometro, posso dirti che il rumore, utilizzandoli entrambi alla massima velocità, è certamente inferiore a quello di un F104 in fase di decollo, ma di poco.

Per ridurre la rumorosità, che, anche usandone uno solo e alla velocità ridotta, sarebbe ancora troppo alta, ho messo elettricamente in serie i due scambiatori in modo da far girare le ventole ancora più piano e, in tal modo, la rumorosità scende ad un livello accettabile, ma non quanto basta per poter utilizzare il sistema di notte con il riscaldatore Eberspacher come speravo.

Inoltre l'efficacia scaldante, riducendo molto la velocità, viene, ovviamente, a diminuire sensibilmente.

Io sono assolutamente convinto che esistano molti scambiatori di calore più efficienti e silenziosi, come quelli che sono montati in molti pullman o mezzi industriali.

Sono molto tentato da un nuovo scambiatore, che ho visto, presso un rivenditore, sul catalogo Ges 2008, che ha la duplice funzione di scambiatore di calore canalizzabile a 3 velocità (chissà se ce ne è una silenziosa) e evaporatore supplementare per il condizionamento durante la marcia.

Sia i dati come scambiatore di calore che come evaporatore sono interessanti, e se, provandolo di persona, vedo che la rumorosità è, come dovrebbe essere, effettivamente molto più bassa di quella del Ris260, penso proprio di comprarlo per raffreddare meglio la cellula in marcia, e spero contemporaneamente di ottenere, come promettono i dati di targa, un maggior riscaldamento con una minore rumorosità.

Ciao, Aldo


Reply author: norbiato
Replied on: 04/12/2007 21:39:39
Message:

Ti confermo la rumorosita' del soggetto il mio tanto quanto in marcia lo sopporto ma a motore spento e' un aereo alla minima velocita' le altre due superiori non le uso mai per evitare il decollo, sarebbe impossibile usarlo accoppiato ad un webasto per l'acqua a meno che te ne stai fuori dal camper ad aspettare che scaldi ed entri dopo averlo spento.(oppure ti metti dei tappi nelle orecchie) Ciao Andre.


Reply author: antriva
Replied on: 04/12/2007 21:52:30
Message:

Sicuramente di notte sarebbe insopportabile, le mie considerazioni erano rivolte al prodotto utilizzato per il suo scopo, oveero riscaldatore da viaggio e vi posso garantire che sul mio camper in viaggio il rumore è ben maggiore di quello della ventola.
Ciao
Antonio


Reply author: sparatrapp
Replied on: 11/02/2008 00:51:23
Message:

Ciao Pink. Mi splendido lavoro. Lo vorrei realizzare anche io, ma non riesco a trovare il radiatore del pulmino Ducato, da te utilizzato. Sapresti dirmi dove posso trovarne uno da comprare? Grazie mille. Ciao.


Reply author: PinkPauly
Replied on: 11/02/2008 00:57:55
Message:

quote:
Originally posted by sparatrapp

Ciao Pink. Mi splendido lavoro. Lo vorrei realizzare anche io, ma non riesco a trovare il radiatore del pulmino Ducato, da te utilizzato. Sapresti dirmi dove posso trovarne uno da comprare? Grazie mille. Ciao.



Ci vorrebbe l'amico TurboCamilla, che ogni tanto compare e "spia" quello che facciamo sul forum... è lui che me lo ha procurato...comunque fai il giro degli sfasciacarrozze e con un po di fortuna... Ci sono anche altre macchine che hanno cose simili ma non voglio addentrarmi in cose che non conosco...
Ciao


Reply author: Bianca65
Replied on: 11/02/2008 11:28:28
Message:

(Risponde il marito di Bianca)
Vai dal demolitore e fatti recuperare un radiatore per il riscaldamento auto
(164 o thema un 2000 insomma) compresa la ventola gabbia di
scoiattolo, molto silenziosa; evitare le ventole a pale (come quelle dei
radiatori, fanno solo casino e si disassano facilmente).
Fattelo visionare se ti và bene e tira sul prezzo, fagli capire che non
ne hai bisogno per l'auto ma ci giochi a casa per motivi tuoi.
Per gli attacchi delle tubazioni l'uscita del motore alla mandata del
riscaldatore, il ritorno riscaldatore all'ingresso radiatore, almeno
20 centimetri prima e quindi niente scompensi termici anche con
l'utilizzo di elettrovalvola.
Attenzione però, perchè vibrazioni calore ecc.. invecchiano i tubi con
il rischio di rompersi e le conseguenze che ne derivano.
Buon lavoro Eddy


Reply author: videodue
Replied on: 17/04/2008 22:25:53
Message:

quote:
Originally posted by unico97

Buon giorno, sapete se esiste un sistema per chiudere l'acqua che va al radiatore supplementare,in estate esce sempre aria calda anche con ventola spenta.Grazie



sul mio e chiuso vedi foto estate inverno


Reply author: PinkPauly
Replied on: 17/04/2008 22:32:00
Message:

Vai nel vano motore e cerca la partenza dei tubi che alimentano il riscaldatore supplementare...di solito si usa fare una diramazione sui tubi del riscaldamento cabina... Se è fatto bene ci sono due rubinetti, andata e ritorno ed in estate è meglio tenerli chiusi...
Nel mio li ho inseriti cosi...


Ciao, Gianni


I Forum di CamperOnLine.it : http://forum.camperonline.it/

© 1998-2014 CamperOnline.it

Chiudi la finestra