CamperOnLine.it Home Page
    Benvenuto! Welcome! Willkommen! Bienvenue! Bienvenidos! Welkom!   RSS Seguici anche su FaceBook Seguici anche su Google Plus Seguici anche su Twitter CamperOnTube, il canale youtube di CamperOnLine.it  
Camping Sport Magenta
 
Tutti i forum :: TECNICA :: Meccanica

Ricarica batteria. E' vero che...

 Nuovo argomento  Topic Locked     Stampa
Autore  Topic   

deunasega
Iscritto 26 Apr 07
Meno di 50 messaggi

Inserito - 27/01/2008 :  12:24:09  Mostra il profilo
E' vero che su metto in parallelo la batteria del camper (attualmente scarica) con quelle di una jeep con i normali cavetti di emergenza, e mentre questa è in moto stacco il cavo del polo "-" della batteria senza interrompere il collegamento verso il camper, l'alternatore della jeep ricarica molto velocemente la batteria del camper? E' consigliabile una manovra simile?

Grazie
D

ziogas
Iscritto 6 Apr 07
Più di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggi

inviati - 27/01/2008 :  13:17:03  Mostra il profilo
quote:
Originally posted by deunasega

E' vero che su metto in parallelo la batteria del camper (attualmente scarica) con quelle di una jeep con i normali cavetti di emergenza, e mentre questa è in moto stacco il cavo del polo "-" della batteria senza interrompere il collegamento verso il camper, l'alternatore della jeep ricarica molto velocemente la batteria del camper? E' consigliabile una manovra simile?

Grazie
D


per logica direi di si - se è raccomandabile non lo so - non so nemmeno se escludendo la batteria della jeep la stessa resti in moto senza problemi di elettronica, oramai è tutto gestito dall'elettronica che attinge anche dalla batteria...ma è solo una mia ipotesi.
ciao
Torna in cima alla pagina

soundmachine
Iscritto 18 Ott 07
Oltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggi

Rating:rating
inviati - 27/01/2008 :  14:00:49  Mostra il profilo
quote:
Originally posted by ziogas

[quote]Originally posted by deunasega

E' vero che su metto in parallelo la batteria del camper (attualmente scarica) con quelle di una jeep con i normali cavetti di emergenza, e mentre questa è in moto stacco il cavo del polo "-" della batteria senza interrompere il collegamento verso il camper, l'alternatore della jeep ricarica molto velocemente la batteria del camper? E' consigliabile una manovra simile?

Grazie

ciao





Ciao se colleghi le due batterie in parallelo , ti consiglio innanzi tutto di usare dei cavi di grossa sezione ...
( c'è in giro tanta porcheria , che il cavo sembra grande , ma in realtà e solo gomma ),
Una volta collegate con il motore in moto della jeep , metti in moto anche il camper , sempre con le batterie collegate fai girage i 2 motori una decina di minuti poi le stacchi continuando a far girare il camper .

Mentre fai questa manovra controlla la temperatura dei cavi tenendoli in mano , se vedi che diventano caldi staccali perchè senò si interrompono è li butti via .

Se stacchi il negativo ,è fai girare un motore con la batteria scarica , l'alternatore deve rifocillare la scarica in grande quantità , tanto che in alcuni casi si brucia la pista diodi al suo interno .

Comunque sia , la batteria scarica , non la ricarichi con 30 minuti di alternatore ma ci vogliono almeno 24 ore di caricabatteria a carica lenta .

Ciao
Gianfranco
Torna in cima alla pagina

david 69
Iscritto 13 Lug 07
Più di 100 messaggiPiù di 100 messaggi

inviati - 27/01/2008 :  14:02:32  Mostra il profilo
Forse non ho afferrato fino in fondo il tuo problema, ma a naso non riesco a capire l'utilità di questa manovra.

Se tu hai la batteria del motore scarica e fai l'avvio di emergenza con i cavetti collegati ad un altro mezzo ( Jeep o qualsiasi altro mezzo), sarà poi l'alternatore del camper stesso a ricaricare la batteria scarica.

Dacci qualche spiegazione in più.

Ciao David.
Torna in cima alla pagina

Emme48
Iscritto 13 Gen 06
Oltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggi

Rating:rating
inviati - 27/01/2008 :  15:26:20  Mostra il profilo
Oppure fai così...
http://www.m48.it/backupcamper.htm

Marco.
Torna in cima alla pagina

Taccio1
Iscritto 28 Set 06
Più di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggi

inviati - 27/01/2008 :  16:57:43  Mostra il profilo
E' intelliggentissima! La consigliano talmente tanto che qualcuno si compra la jeep e se la mette nel camper proprio per ricaricare la batteria.
Un altro consiglio, elimina chi ti mette in testa sta roba, poi magari prova a ragionarci da solo prima di mettere in rete queste domande.
Il Taccio
Torna in cima alla pagina

giano
Iscritto 5 Nov 07
Più di 100 messaggiPiù di 100 messaggi

inviati - 27/01/2008 :  20:40:51  Mostra il profilo
quote:
Originally posted by Taccio1

E' intelliggentissima! La consigliano talmente tanto che qualcuno si compra la jeep e se la mette nel camper proprio per ricaricare la batteria.
Un altro consiglio, elimina chi ti mette in testa sta roba, poi magari prova a ragionarci da solo prima di mettere in rete queste domande.
Il Taccio


Calma che è domenica!
Torna in cima alla pagina

ilnicolaldo
Iscritto 20 Ott 06
Oltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggi

inviati - 27/01/2008 :  21:29:03  Mostra il profilo
Da un punto di vista teorico potrebbe anche funzionare l'idea di fornire una carica veloce alla batteria del camper con una manovra del genere, che però sconsiglio perché potrebbe eessere pericolosa per svariati motivi.

Come primo elemento di pericolosità la possibilità che nel fare tali manovre si faccia inavvertitamente qualche corto con conseguenze che possono arrivare alla esplosione della batteria con proiezione di acido in faccia o all'incendio.

Seconda cosa da considerare il pericolo che, a causa di una interruzione del collegamento, l'alternatore si trovi ad operare senza alcun carico fornendo, per brevissimi istanti, una tensione elevatissima con il risultato di bruciare tutti i diodi della piastra diodi o almeno una parte di essi.

Il quantitativo di carica fornibile con una manovra del genere, mantenendo in moto la Jeep per una mezz'ora è comunque relativamente modesta e non vale certamente il rischio che ci si troverebbe a correre.

Come è già stato scritto da altri, è preferibile eseguire la messa in moto e poi utilizzare il camper per tentare la ricarica, fermo restando che una batteria veramente molto scarica è, molto probabilmente, già compromessa e difficilmente garantirà ancora per molto tempo un corretto funzionamento.

Per quanto riguarda la messa in moto con i cavi, premesso che i cavi devono avere un rame di sezione decisamente elevata e delle pinze molto grosse, spesse e forti, è opportuno eseguire il parallelo con il mezzo "donatore" spento, metterlo in moto, mantenerlo in moto ad un regime abbastanza accelerato (circa 1000 1200 giri) per alcuni minuti per caricare un poco la batteria del mezzo che non parte e, dopo aver spento il motore del mezzo "donatore", mettere in moto il mezzo che non partiva.

Qualcuno osserverà che non è questa la procedura consigliata dai più ed utilizzata da molti elettrauto o meccanici, ma, pur avendo probabilità di successo minori di quella adottata dai più (consistente nel mettere in moto con il motore del "donatore" in moto e molto accelerato), questa è la sola manovra che garantisca di non danneggiare l'alternatore o il sistema di ricarica del mezzo mantenuto in moto che, al momento della messa in moto dell'altro mezzo, potrebbe trovarsi a gestire correnti decisamente molto più elevate di quelle di progetto.

Resto, comunque, del parere che sia preferibile adottare dei sistemi come quello consigliato da Emme48 e, eventualmente, collegare, ogni tanto, per qualche ora il camper alla 220V per mantenere sempre le batterie ad un buon livello di carica, prevenendo situazioni che provocano sempre danni alle batterie riducendone sia la vita che l'affidabilità a breve e lungo termine.

Ciao, Aldo
Torna in cima alla pagina

ciocori
Iscritto 6 Giu 07
Più di 500 messaggiPiù di 500 messaggiPiù di 500 messaggi

inviati - 27/01/2008 :  21:59:12  Mostra il profilo
ciao due domande stacchi il polo - dalla jeep ? marca della stessa?
Torna in cima alla pagina

Taccio1
Iscritto 28 Set 06
Più di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggi

inviati - 27/01/2008 :  23:06:29  Mostra il profilo
quote:
Originally posted by ilnicolaldo

Da un punto di vista teorico potrebbe anche funzionare l'idea di fornire una carica veloce alla batteria del camper con una manovra del genere, che però sconsiglio perché potrebbe eessere pericolosa per svariati motivi.

Ciao, Aldo



Scusa eh! Tu hai un camper con un alternatore da almeno 30 A/h ma con la batteria scarica, poi hai una jeep con un alternatore diciamo simile ma con la batteria carica.
Partiamo dal presupposto che una batteria carica assorbe pochissima corrente e una batteria scarica in prima fase di ricarica puo' ingerire una corrente massima di una certa entita' che occhio e croce credo superi difficilmente quella fornita da un alternatore, mettiamo quella di un caricabatteria da officina, e di caricabatteria difficilmente se ne trovano sopra i 30 A.
Per cui tu attacchi i cavi per avviare il camper poi stacchi il negativo dalla batteria della jeep quando la batteria carica assorbe una corrente minima, per cui e' gia' inutile, poi una batteria carica riversa naturalmente corrente in una batteria scarica per cui e' due volte inutile, poi il motore del camper e' acceso per cui gia' eroga trenta ampere, cioe' il massimo digeribile dalla batteria del camper, ma non contento ci metti altri trenta ampere che ovviamente non puo' digerire, per cui tre volte inutile.
Dulcis in fondo, quando attacchi e stacchi i morsetti sicuramente la vedi qualche scintilla, le scintille si hanno a causa del fatto che il sistema tende ad opporsi alla causa che viene prodotta, per cui tramite scintilla tende a ripristinare il collegamento interrotto, ovvio che non ci riesce, siccome le scintille a meno che non erro hanno una tensione di qualche migliaio di volt, per cui credo che sia un bene che non riescono a ripristinare il circuito, in ogni caso sono delle sovratensioni che si infilano nel circuito, nel circuito delle auto spesso si trovano delle centraline che propabilmente digeriscono poco e male delle sovratensioni con il propabile risultato che poi non basta piu' una batteria nuova per riavviare il motore bensi' qualche centinaio di euro per cambiare le scatoline che purtroppo non si aggiustano.
Per terminare fate finta che si stacca un cavo di collegamento tra camper e jeep, la jeep si trova con il motore acceso e la batteria staccata, decidete voi quello che puo' accadere, minimo si sfonda il regolatore di carica, per il resto non sono un elettronico.
Io penso che non sia un caso che su certi mezzi non e' possibile attaccare i cavi per avviare tramite un altro mezzo.
Rammentate anche le centraline partite a causa degli avviatori che si comprano al supermercato, tanto per ricordarne la delicatezza.
Ciao
Il Taccio
Torna in cima alla pagina

ilnicolaldo
Iscritto 20 Ott 06
Oltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggiOltre 2000 messaggi

inviati - 28/01/2008 :  08:53:30  Mostra il profilo
quote:
Originally posted by Taccio1

quote:
Originally posted by ilnicolaldo

Da un punto di vista teorico potrebbe anche funzionare l'idea di fornire una carica veloce alla batteria del camper con una manovra del genere, che però sconsiglio perché potrebbe eessere pericolosa per svariati motivi.

Ciao, Aldo



Scusa eh! Tu hai un camper con un alternatore da almeno 30 A/h ma con la batteria scarica, poi hai una jeep con un alternatore diciamo simile ma con la batteria carica.
Partiamo dal presupposto che una batteria carica assorbe pochissima corrente e una batteria scarica in prima fase di ricarica puo' ingerire una corrente massima di una certa entita' che occhio e croce credo superi difficilmente quella fornita da un alternatore, mettiamo quella di un caricabatteria da officina, e di caricabatteria difficilmente se ne trovano sopra i 30 A.
Per cui tu attacchi i cavi per avviare il camper poi stacchi il negativo dalla batteria della jeep quando la batteria carica assorbe una corrente minima, per cui e' gia' inutile, poi una batteria carica riversa naturalmente corrente in una batteria scarica per cui e' due volte inutile, poi il motore del camper e' acceso per cui gia' eroga trenta ampere, cioe' il massimo digeribile dalla batteria del camper, ma non contento ci metti altri trenta ampere che ovviamente non puo' digerire, per cui tre volte inutile.
Dulcis in fondo, quando attacchi e stacchi i morsetti sicuramente la vedi qualche scintilla, le scintille si hanno a causa del fatto che il sistema tende ad opporsi alla causa che viene prodotta, per cui tramite scintilla tende a ripristinare il collegamento interrotto, ovvio che non ci riesce, siccome le scintille a meno che non erro hanno una tensione di qualche migliaio di volt, per cui credo che sia un bene che non riescono a ripristinare il circuito, in ogni caso sono delle sovratensioni che si infilano nel circuito, nel circuito delle auto spesso si trovano delle centraline che propabilmente digeriscono poco e male delle sovratensioni con il propabile risultato che poi non basta piu' una batteria nuova per riavviare il motore bensi' qualche centinaio di euro per cambiare le scatoline che purtroppo non si aggiustano.
Per terminare fate finta che si stacca un cavo di collegamento tra camper e jeep, la jeep si trova con il motore acceso e la batteria staccata, decidete voi quello che puo' accadere, minimo si sfonda il regolatore di carica, per il resto non sono un elettronico.
Io penso che non sia un caso che su certi mezzi non e' possibile attaccare i cavi per avviare tramite un altro mezzo.
Rammentate anche le centraline partite a causa degli avviatori che si comprano al supermercato, tanto per ricordarne la delicatezza.
Ciao
Il Taccio



Salvo piccoli dettagli su cui non sono pienamente daccordo, non posso che concordare con quanto scrivi.

Mi ero limitato ad elencare solo un paio di possibili inconvenienti, di cui la possibilità, facendo facendo questa strana manovra di scollegare un polo durante la carica con i morsetti dei cavi collegati, di fare un corto e far esplodere la batteria con proiezione di acido solforico in faccia, seppure relativamente poco probabile, mi sembra già motivo più che sufficiente per evitare.

Possibili danni ad alternatore, piastra diodi, circuito di regolazione della carica, centraline elettroniche varie , etc... penso possano essere tranquillamente considerati di secondaria importanza.

Ciao, Aldo
Torna in cima alla pagina

deunasega
Iscritto 26 Apr 07
Meno di 50 messaggi

inviati - 29/01/2008 :  17:05:18  Mostra il profilo
Ringrazio tutti per i numerosi interventi.
Alcune precisazioni: mi è stato suggerito questo accrocchio da persone del settore (bosh service) come tentativo di rimettere in moto il camper con la batteria scarica (da display interno leggevo 12v sulla BS e poco più di 8 sulla BM).
Ebbene ho provato a fare questo collegamento così come mi è stato spiegato ma alla fine il mezzo non è ripartito ugualmente.
Probabilmente avrei dovuto mantenere il collegamento x molto più tempo di quanto non abbia fatto, ma non potevo intralciare troppo la strada per cui ho mantenuto il collegamento per circa 15 min e la batteria che inizialmente segnava 8,6 è salita a 12V ma non sono stati sufficienti per riavviare il motore. Magari con 2 ore a disposizione sarebbe ripartito! Tutto qua.
Ripeto che il camper non è mai stato in modo durante il collegamento. La jeep è un Discovery ma non conosco l'amperaggio della batteria (probabilmente non è da 80 Ah come speravo).
D.
Torna in cima alla pagina

Elefantino
Iscritto 19 Mar 04
Più di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggiPiù di 1000 messaggi

inviati - 29/01/2008 :  23:58:30  Mostra il profilo
probabimente la batteria motore è gia andata e quindi assorbiva tutta l'energia e non ne lasciava per il motore.
e se volevi far partire il motore del con solo la batteria della jeep
ti ci volevano minimo cavi da 50 se non 75 mmq ma con questi cavi e una batteria scarica e magari con qualche elemnto in corto rischiavi lo scoppio di quella della jeep
facevi meno fatica a montare quella della cellula per accendere il motore
Torna in cima alla pagina
   Topic   
 Nuovo argomento  Topic Locked     Stampa
CAMPER NUOVI E USATI
Mansardato Laika Ecovip 3
anno 1995
Euro 19.500
I Forum di CamperOnLine.it Snitz Forums 2000 © 1998-2014 CamperOnline.it Go To Top Of Page

Camper nuovi disponibili in pronta consegna
458 nuovi in pronta consegna

Camper usati e d'occasione
UsatoKm.0Nuovo
Post noleggioConto vendita

Accessori in primo piano
Truma Aventa Eco Condizionatore da tetto...
Condizionatore da tetto Aventa Eco di Truma. ...
www.camperonsale.it
Thetford Aqua Kem Blue Aqua Kem Blue 6 x...
Il fluido per toilette più venduto al mondo. ...
www.camperonsale.it
Link utili

Condividi questa pagina:

Traduci questa pagina:

Stampa questa pagina:

Stampa

Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina