CamperOnLine.it Home Page Benvenuto!   Welcome!
Bienvenue!   Willkommen!
Camping Sport Magenta
Mapa
SostaGruppiCompagniItaliaEsteroMarchiMeccanicaCellulaAccessoriEventiLeggiComportamentiDisabiliIn camper perAltro camperAltroExtra
:: ::

Situazioni strane girando con il VR? Raccontiamo!

 Nuovo argomento  Topic Locked     Stampa
Autore  Topic 
Pagina: di 2

Roberto66

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
Inserito - 01/05/2016 :  14:32:53  Mostra il profilo
Comincio io 
In viaggio per le ferie estive arrivo a notte fonda a Briancon (Francia) e parcheggio in un PS segnalato. Apro il finestrino del bagno e a circa 10 mt metri da me , sotto un albero vedo un Lama (animale ) libero accovacciato che mi guarda. Sono cosi' cotto che cerco di pensare ad una spiegazione ma rinuncio e vado a dormire.
Al mattino scopro di aver parcheggiato nei pressi di un Circo in trasferimento che aveva liberato alcuni animali per la notte (non ho visto tigri leoni e similari :-))

A Pombia (gia' raccontato) un rinoceronte enorme si e' grattato sulla fiancata di un mansardato entrato per il tour producendo danni ingenti.
Il proprietario era visibilmente dispiaciuto.

A Gruissan (gia' raccontato) nell' AA arriva un mezzo con equipaggio composto da una donna e tre ragazzi.
Dopo mezz' ora uno di questi sbrocca e tiene in scacco lontano dal mezzo la famiglia armato di coltello da cucina (di quelli piccoli seghettati) con il quale tenta (fortunatamente senza riuscirci) anche di infilzarsi.
Dopo un altra mezz' ora ora arrivano i gendarmi che lo prelevano , al mattino dopo preso il vr era gia' ripartito .

E voi ? Avete visto qualcosa di insolito?

Ci sono solo due giorni all' anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l' altro si chiama domani, perci� oggi � il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere. (Dalai Lama)
 

Edited by - Roberto66 on 01/05/2016 16:07:08

Dash

Meno di 50 messaggi

inviati - 01/05/2016 :  15:46:20  Mostra il profilo
Risposta a:
Messaggio di Roberto66 inserito in data 01/05/2016  14:32:53 (Visualizza messaggio in nuova finestra)
In un ponte del 1° Maggio, arriviamo all'AA di Ramatuelle, nota per la tendenza a murarsi nei periodi di alta stagione...

Facciamo un giro e non c'è neanche un buco libero... No, a guardar bene c'è una piazzuola libera! Che fortuna, diciamo noi...

Ci installiamo.

Dopo un po' arriva il vicino di camper, un tipo dal naso rubizzo con in mano una cassa enorme di alcoolici (era andato a fare rifornimento).

E' andato avanti a sbevazzare, ogni tanto in compagnia, finché crollavano e ne arrivavano degli altri a sostituirli, e lui imperterrito a sbevazzare e a cantare a squarciagola fino a orari impossibili...

Per fortuna, la mattina dopo ci ha prevenuto e ha smontato il campo e se n'è andato... Non avremmo resistito un'altra nottesurprise

Ciao da Dash


(gli alcoolici mi piacciono, ma c'è un limite!)


 
Torna in cima alla pagina

Dash

Meno di 50 messaggi

inviati - 02/05/2016 :  09:28:55  Mostra il profilo
QUELLA SPORCA MEZZA DOZZINA

Questa ci è successa prima che avessimo il camper, all'epoca giravamo con fuoristrada e tenda.

Corsica, 1994. Attraversavamo l'interno della Corsica, la zona della Castagniccia.

Troviamo una splendida radura pratosa circondata da alberi secolari, essendo ora di pranzo tiriamo fuori tavolo e sedie per fare il picnic.

Tutto bene finché siamo al dolce...

Vediamo sopraggiungere al galoppo attraverso la prateria una mezza dozzina di maiali semiselvatici (quelli neri a pelo ispido, sicuramente con sangue da cinghiali ma più familiarità con l'uomo, nel senso che proprio rompono!)

Ci ritroviamo più o meno circondati.

Mentre io tengo a bada il branco con una sedia a sdraio ripiegata sventagliata di fronte ai loro grugni, la moglie ripiega il tavolo, mette via il cibo, e mi lascia il sacchetto del pattume.

Al momento opportuno si richiude in macchina, io lancio il sacchetto alla massima distanza (circa una decina di metri), metto via la sdraio e salgo in macchina.

Il sacchetto fa appena in tempo a toccare terra che viene dilaniato dal maiale più vicino. Poi è un litigio per accaparrarsi i resti più gustosi. In mancanza di meglio mangiano anche la carta che ha un po' di sapore di cibo...

E' stata forse l'unica volta che ho fatto il lancio del sacchetto!

In un'altra occasione (sempre Corsica) ho visto alcuni verri che avevano inseguito un gattino che si era rifugiato nella cavità di un grosso albero: se lo sarebbero mangiato vivo se non fosse stato per le dimensioni dell'albero stesso, a prova di ore di scavo.

Ciao da Dash
 
Torna in cima alla pagina

giomiller

Meno di 50 messaggi

inviati - 02/05/2016 :  10:51:29  Mostra il profilo
Anno 2005,  in tenda per UK
Arrivo a Carlisle in tardo pomeriggio
Monto tend in un campeggio molto UK, unica separazione con la civiltà una siepe
Andiamo a letto e cominciamo a sentire rumori starni dalla siepe..ci preoccupiamo, ci alziamo un paio di volte ma non vediamo nulla
Dopo un paio di sopralluoghi andati a vuoto alla fine troviamo l'intruso...un riccio (soprannominato poi Gino) che usciva e entrava dalla siepe avvicinandosi piu' o meno alla nostar tenda
Alla fine, contenti, l'unica accortezza che abbiamo avuto è stata quella di accendere delle candele di citronella..giusto per eviatre che ci avvicinasse troppo alla tenda e via, notte super tranquilla :)

 
gio_miller
Torna in cima alla pagina

Cavallino74

Meno di 50 messaggi

inviati - 02/05/2016 :  11:15:08  Mostra il profilo
Lecco, Camping sul lago, piazzola praticamente a pochi metri dall'acqua.
Il Camper in questione è il MIO MEK.
Ho moglie e bimba che, come il sottoscritto, amano natura ed animali in genere, per questo la piccola fa continuamente piccole porzioni di bocconcini di pane da dare alle anatre e cigni presenti in grandi quantità.
Ad un certo punto salgo sul Camper per prepararmi, mi volto e vedo un cigno che, saliti i gradini, si appresta per mangiare il pane direttamente a tavola.
Per fortuna si è preso avidamente il boccone più grosso e se ne è andato senza nemmeno ringraziare yes
Mi sono sentito un pò come nel film "Vita da Camper"...quando nel forno si era imboscato un procione..
Paolo
Torna in cima alla pagina

morodirho

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 02/05/2016 :  13:23:13  Mostra il profilo
la prima volta che tornavo dal Portogallo al confine con la Spagna ( sud) non esisteva il ponte, per cui occorreva traghettare , c'era un piccolo traghetto che trasportava una decina di vetture per volta per cui sono riuscito a salire verso l'una di notte dopo una coda di circa 5/6 ore. Una volta sbarcato in Andalusia ho trovato un parcheggio praticamente vuoto, dove ho deciso di passare la notte.Verso le tre di mattina ho sentito degli strani rumori e ho deciso di scendere dal camper per controllare, cosi ho visto che una coppietta aveva steso un plaid davanti al camper e stavano tranquillamente .....opando, e alla mia vista hanno sorriso e continuato nel ''lavoro''.wink.Al rientro nel camper alla domanda della moglie del motivo dei rumori ho semplicemente risposto: nulla, ''lavori in corso''.wink
aliena vitia in oculis habemus,
a tergo nostra sunt.
Torna in cima alla pagina

Roberto66

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 02/05/2016 :  13:49:46  Mostra il profilo
anche noi siamo stati oggetto di interesse da parte dei verri neri in Sardegna poco lontani da Pto.Torres.
Ci siamo fermati per cena e dopo un po ' sono arrivati in tre , grossi come delle Smart.
Con il muso sollevato arrivavano quasi all' altezza della finestra in dinette e io ho sperato che non si appoggiassero con le unghie per affacciarsi a guardare..
Animali impressionanti e inquietanti.

A Verona episodi  di "lavori in corso" nel mezzo dello stallo affianco , sembrava un canotto sul mare mosso eravamo quasi imbarazzati per loro poiche' dei tipi di movimento si intuiva il tipo di lavoro  (ondeggiamendo dx-sx oppure su giu' tipo test delle AL-ko ) e dal "sonoro" ricavavi altri spunti . smiley
Sono andati avanti un bel tocco ...


 

Ci sono solo due giorni all'' anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'' altro si chiama domani, perci� oggi � il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere. (Dalai Lama)

Torna in cima alla pagina

dani1967

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 02/05/2016 :  14:08:03  Mostra il profilo
Risposta a:
Messaggio di Roberto66 inserito in data 01/05/2016  14:32:53 (Visualizza messaggio in nuova finestra)
Con i Lama abbiamo dato anche noi al Tourmalet, c'erano anche degli alpaca se non erro, ma non erano animali per noi nuovi per cui non ci siamo scomposti più di tanto. 3-4 giorni  prima, siamo arrivati al colle dell'Azet vedendo un gran subbuglio ed elicotteri. Una mucca aveva caricato 5 turisti uccidendone uno.
In ogni caso, per far baccano, bastano le oche di Mozambano, che hanno cercato ripetutamente di aggredirmi.

http://tinyurl.com/od3vvte
Per quel che mi riguarda, io viaggio non per andare da qualche parte, ma per andare. Viaggio per viaggiare.
R.L. Stevenson
Torna in cima alla pagina

Dash

Meno di 50 messaggi

inviati - 02/05/2016 :  15:54:45  Mostra il profilo
Risposta a:
Messaggio di dani1967 inserito in data 02/05/2016  14:08:03 (Visualizza messaggio in nuova finestra)
Approposito di oche!

Una volta in Norvegia per vedere dei graffiti preistorici il sentiero di accesso al sito attraversava una fattoria. In quel caso si erano coalizzati un'oca e un tacchino, l'oca puntava al mio garretto sinistro, e il tacchino a quello destro. C'è voluto un po' per farli smettere!

Un paio d'anni fa eravamo al campeggio a Sault (Alta Provenza) a luglio, quando doveva svolgersi in zona la tappa del Tour de France del Mont Ventoux. Due giorni prima dell'evento è arrivato il corteo delle auto/camper/moto etc... dei tifosi di ciclismo belgi e olandesi, con veicoli trasformati (un esempio: una parrucca stile Bob Marley appiccicata e grande quanto il tetto di un'automobile americana), musica stile rave party, e naturalmente fiumi di alcool. Il corteo ha snobbato il campeggio e si è diretto verso le pendici del Mont Ventoux. Ci ha messo circa tre ore per passare, è stato veramente pittoresco...

Ciao da Dash
 
Torna in cima alla pagina

mtravel

Meno di 50 messaggi

inviati - 02/05/2016 :  18:06:46  Mostra il profilo
Agosto 2012. Campeggio di Killarney (Irlanda). Campeggio grande (e costoso), quasi tutto prato. Si vede a occhio che è fradicio.
Mi sistemo e poi, in attesa della cena, faccio un quattro passi qua e là.
Ci sono decine di camper di un pò tutte le nazionalità. Tre sono impantanati fino ai mozzi. Letteralmente. Mezza ruota nel fango.
Li tireranno fuori con il jeeppone Wrangler del campeggio.

Lascio a voi la fatica di indovinarne la provenienza. Magari qualcuno di loro sta pure leggendomi.

Max

p.s. Dimenticavo, io ho lasciato le ruote motrici sull'asfalto... L'ho consigliato in tanti diari ma tanto non li leggete...
Torna in cima alla pagina

dani1967

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 02/05/2016 :  18:24:08  Mostra il profilo
Risposta a:
Messaggio di Dash inserito in data 02/05/2016  15:54:45 (Visualizza messaggio in nuova finestra)
Non eravamo in Camper ma non Islanda siamo stati aggrediti dalle Sterne artiche o alche, se ti avvicini alle uova a terra puntano direttamente agli occhi e se non ti proteggi non mancano di colpire. Una foto non fatta.

http://tinyurl.com/od3vvte
Per quel che mi riguarda, io viaggio non per andare da qualche parte, ma per andare. Viaggio per viaggiare.
R.L. Stevenson
Torna in cima alla pagina

Marino2

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 02/05/2016 :  18:35:03  Mostra il profilo
E' bello immergersi nella natura con i nostri camper, ma possono capitare strani incontri il più delle volte graditi, ma non è sempre così, come quando ci capitò di avere la visita di un puma a pochi passi venuto a bere al fiume poco distante, il posto era questo, purtroppo il felino non ho potuto fotografarlo
mentre questo incontro è stato senz'altro più gradito


e ancora tanti altri, strani e molto belli da ricordare
Invece una situazione più ridicola che strana mi capitò in un paesino del piemonte, più di trent'anni fa, quando di camper se ne vedevano molto pochi, fermatomi a prendere acqua in una fontanella del paese (allora non c'erano camper service od AA ) davanti ad una chiesa,  uscite da messa una signora commentando la presenza del camper chiese ad un'altra in dialetto " ma questi chi sono?" .  l'altra rispose: " saranno quelli dell'AVIS ( ass. volont, donatori di sangue)smiley
Marino2
 

Edited by - Marino2 on 02/05/2016 18:47:52
Torna in cima alla pagina

alexf

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 02/05/2016 :  22:57:14  Mostra il profilo
Stavamo rientrano in fretta dal Marocco per dei problemi a un famigliare a casa.
Ci siamo fermati a Sete in Francia lungo la famosa strada lungomare dove sostano camper provenienti da mezza Europa.
Al mattino partiamo molto presto per arrivare a casa in giornata e, prima di partire, faccio il giro del camper per vedere se tutto era in ordine.
Dietro di me e con grande sorpresa si era parcheggiata una favolosa Rolss Royce d'epoca e con targa inglese con dentro una coppia di anziani che dormivano profondamente nei loro confortevoli sedili!
Alessandro

_____________________
La vita è un viaggio,
chi viaggia vive due volte.
Torna in cima alla pagina

Kurt

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 03/05/2016 :  07:07:39  Mostra il profilo
 correva l anno 2000,( o forse il 2001)  eravamo a Capo Spartivento ( Sardegna)   seconda settimana di agosto,  Serata celestiale, luogo incantevole, luci elettriche zero Il cosmo lo ho visto come mai prima, sembrava o forse si percepiva proprio la curvatura dello spazio, stelle nebulose , insomma ero seduto nella piu' grande platea del cinema naturale  Erano + o meno   mezzanotte. Non volevo + andare a dormire. Ad un certo momento sento  "crack", poi altro CRACK.. mi giro ma era buio.Non vedo nulla. Mi allarmo... mi gurado intorno. Sento a 20 metri  altri camperisti che parlavano sommessamente... Altro CRACK...  bhoooo che cavolo è? Mi giro e vedo una specie di specchio tondo grosso e curvo  come una mela che rifrangeva  le stelle, le nebulose... salto sulla sedia era una mega bue stracornuto  + alto di me.
Devo dire che poi ne ho visti altri... erano  liberi al pascolo tra noi camperisti.   Scappato dentro al camper, la mattina poi c'erano solo le loro... caccunn..
slt  
Chi ha troppi diritti ne sta togliendo uno a te.
Torna in cima alla pagina

mtravel

Meno di 50 messaggi

inviati - 04/05/2016 :  17:42:02  Mostra il profilo
Con i VR nulla c'entra ma col "pleinair" si.
Luglio del lontanissimo 1978. Siamo in campeggio in zona Argentario.

Arrivano due famiglie con (le vedremo dopo) enormi tende a casetta. Veranda, triple camere, etc.
Volenterosi, i mariti scaricano i sacconi, tolgono tutta la paleria e la mettono per terra.
Bene in ordine, tutti i pali allineati, strisce color rosso con quelle rosse, verdi con verdi, blu con blu.
A sera ormai fatta erano ancora li a grattarsi i craponi cercando di capire come montare il tutto.
Le tende infatti erano diverse e ognuna aveva il suo corredo di pali ben diverso dall'altro per lunghezza e funzione.

Stesso campeggio, arriva un giovane single che prima si presenta e poi vanta per mezzora le sue esperienze di campeggiatore di lungo corso.
Arriva il momento di montare la canadese. Non mi chiede aiuto, che figura farebbe ?
Trova un nonnino in roulotte, si infilano nella tenda (ancora floscia).
Dopo venti minuti di consulti misti a saracche varie, il giovane fa: Possiamo darci del tu ?

Max
Torna in cima alla pagina

bruno b

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 10/05/2016 :  14:14:01  Mostra il profilo
Anni 80, escursione in alta montagna con zaini tenda e accessori vari. Dopo circa 5 ore di marcia  ci imbattiamo in una stupenda cascatella. Un solo coro ...beviamo e riempiamo le borracce?? Siiii. Gran bevuta e la marcia riprende. Scolliniamo dopo circa 20minuti sul pianoro soprastante e ...scoperta clamorosa. L'acqua , che formava la cascatelle di sotto, scorreva tranquilla su di un pascolo pieno di mucche e di escrementi che andavano ad arricchire di sostanze la cascata. Sguardi perplessi e . al quel punto  il nostro esperto in materia se ne esce dicendo... non preoccupatevi, l'acqua dopo tre salti sulla roccia si depuralaugh.  Sono ancora quismileyprobabilmente aveva ragionesurprise Bruno
Se tremi per l''indignazione davanti alle ingiustizie, allora sei mio fratello.-- Che Guevara






Torna in cima alla pagina

dani1967

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 11/05/2016 :  11:10:32  Mostra il profilo
Risposta a:
Messaggio di bruno b inserito in data 10/05/2016  14:14:01 (Visualizza messaggio in nuova finestra)
Quello che hai detto è abbastanza vero, l'acqua si depura discretamentequando si muove violentemente. Anche inquinamenti abbastanza gravi vengono fortemente recuperati se c'è un tratto torrentizio; ovviamente nei margini di ragionevolezza.
Quello che può fare meno bene con acqua ad alta energia è la presenza di sabbiolina che bevuta oltre tot non è un gran che per il nostro corpo. Ma non è certo il caso di una sporadica bevuta in montagna.

http://tinyurl.com/od3vvte
Per quel che mi riguarda, io viaggio non per andare da qualche parte, ma per andare. Viaggio per viaggiare.
R.L. Stevenson
Torna in cima alla pagina

Dash

Meno di 50 messaggi

inviati - 11/05/2016 :  14:46:36  Mostra il profilo
La scatola di sardine

Camargue, quattro-cinque anni fa. Facciamo una gita in MTB sulla diga foranea che collega Saintes Maries-de-la-Mer con Salin de Giraud.

Passato il Phare de la Gacholle si arriva all'Etang du Fangassier dove c'è la colonia di fenicotteri. Il traffico sarebbe severamente vietato ai veicoli a motore, e la strada viene lasciata apposta con enormi avvallamenti a controllare e ostacolare gli eventuali trasgressori.

Arriva un roulottista con un fuoristrada e appresso una roulotte abbastanza grande. Visti gli avvallamenti, decide di prendere di petto la situazione e dà gas per oltrepassare l'ostacolo. Il fuoristrada oltrepassa l'ostacolo, la roulotte prima s'impenna, poi s'infossa e il retro si pianta nella sabbia mista a rocce. La parete posteriore si apre a virgola come quella di una scatoletta di sardine, un paio di pezzi di mobilio rimangono a terra. L'uomo prosegue come se niente fosse, ma penso che quella sera avrà dovuto usare abbondanti dosi di antizanzara...surprise

Non si dovrebbe gioire per le sfighe degli altri ma in quel caso se l'era proprio andata a cercare...


Ciao da Dash

Non puoi costruirti una reputazione su quello che stai per fare (Henry Ford)
 
Torna in cima alla pagina

Dash

Meno di 50 messaggi

inviati - 25/05/2016 :  14:34:06  Mostra il profilo
Stranieri a Venezia

La settimana scorsa siamo stati a Venezia (9 giorni, 8 notti) con il camper a Punta Sabbioni.

Girando per Venezia m'era venuta voglia di vedere il Ponte di Calatrava di fianco a Piazzale Roma/Stazione S.Lucia, che non avevo ancora visto (a VE andiamo sempre in camper...)

Ebbene, sul ponte c'erano due turisti indiani (di India) che si facevano la foto ricordo. A un certo punto però...

Uno dei due (il fotografo) fa all'altro in perfetto dialetto veneto/venexian:

TOITE EL CAPEO

(togliti il cappello)

Ciao da Dash


 
Torna in cima alla pagina

Roberto66

Meno di 50 messaggi

Rating:rating
inviati - 26/05/2016 :  13:26:37  Mostra il profilo
Risposta a:
Messaggio di Dash inserito in data 25/05/2016  14:34:06 (Visualizza messaggio in nuova finestra)
maledetta globalizzazione laugh

Ci sono solo due giorni all'' anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'' altro si chiama domani, perci� oggi � il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere. (Dalai Lama)

Torna in cima alla pagina

doppioross

Meno di 50 messaggi

inviati - 26/05/2016 :  14:57:55  Mostra il profilo
Svezia, direzione capo nord, siamo sull'autostrada 300 km a nord si Stoccolma. Mia moglie mi dà il cambio , io mi faccio un pisolino sulla dinette, ad un certo punto una frenata rapida e moglie e figlie che urlano. apro gli occhi e vedo a pochi metri da noi al centro della carreggiata un' alce (maschio, quindi cornutissimO) fermo e che ci fissa. Era alto fino alla mansarda! Non immaginavamo fosse così grande (e pericoloso).
____________________________________
Camper Diem (Orazio ed io)
Torna in cima alla pagina
   Topic 
Pagina: di 2
 Nuovo argomento  Topic Locked     Stampa
Camper usati e d'occasione
UsatoKm.0
NuovoPost noleggio
Conto vendita

Accessori in primo piano
FIAMMA VENT F PRO OBLO' MM. 400X400
NOVITA' 2017!!! Da Fiamma, nuovo oblò d'alta gamma, robusto, funzional...
MOLLA A GAS TELESCOPICA
Lunghezza mm. 900 - Forza 200 N (cod. 6000119)
SostaGruppiCompagniItaliaEsteroMarchiMeccanicaCellulaAccessoriEventiLeggiComportamentiDisabiliIn camper perAltro camperAltroExtra
I Forum di CamperOnLine.it Snitz Forums 2000 © 1998-2017 CamperOnline.it Go To Top Of Page
Ritorno alla pagina precedente COL Magazine, per approfondire i temi dei viaggi in camper CamperOnLine.it, tutte le informazioni in rete per il turista pleinair Il tuo prossimo camper nuovo o usato ti sta aspettendo qui CamperOnSale CamperOnRent
Ritorno all'inizio di questa pagina